Giro del Trentino 2016: Tanel Kangert vince da finisseur, Landa tiene la maglia. Nibali ancora lontanissimo

10985317_10154213035294873_6647327779461801736_n1-e1461576010643.jpg

E’ servito un attacco da finisseur per decidere la terza tappa del Giro del Trentino, partita da Sillian e giunta a Mezzolombardo dopo 204 km. A vincere è stato l’estone dell’Astana Tanel Kangert, che ha sorpreso il gruppo del leader della classifica Mikel Landa, abile comunque a mantenere la maglia ciclamino.

Sei corridori in fuga in dalla prima ora: Benedetti (BOA), Filosi (NIP), Tizza (AZT), Magno (BRA), Zamparella (AMO), Molina (CJR). Il Team Sky del leader della classifica Landa è riuscito a gestire al meglio la situazione, mantenendo il distacco sempre inferiore ai 4′ e andando a chiudere proprio all’approccio della salita di Fai della Paganella. Ultimo ad arrendersi il padrone di casa Benedetti, ripreso dallo scatto della coppia Astana, formata da Fulgsang e Scarponi, seguita da un super Landa. Con l’attacco dei compagni di squadra è andato in difficoltà Vincenzo Nibali, che ha perso le ruote del gruppo. Anche l’AG2R ha provato in tutti i modi con Pozzovivo, Peraud e Bardet a sorprendere i rivali, purtroppo senza riuscirci, vista la condizione mostruosa di Mikel Landa. Sulla successiva discesa si sono ripetuti gli attacchi, ma l’unico che è riuscito ad evadere, con uno scatto a due dall’arrivo, è stato Tanel Kangert (Astana) che è andato a trionfare a braccia alzate. Sul podio Patrick Konrad (Bora Argon) e Romain Bardet (AG2R).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Team Sky

Lascia un commento

Top