Giro del Trentino 2016: Nibali contro Landa, antipasto rosa

Nibali-Pier-Colombo.jpg

Sono i protagonisti più attesi del prossimo Giro d’Italia. Vincenzo Nibali e Mikel Landa si sfideranno anche al Giro del Trentino, una prova propedeutica a preparare nel migliore dei modi la corsa rosa anche grazie al confronto diretto con gli avversari che prenderà il via martedì.

Nibali non corre dalla Milano-Sanremo e ha bisogno di ritrovare il ritmo gara in primis per la Liegi-Bastogne-Liegi di domenica e poi per il Giro. Le tante salite presenti in Trentino sembrano l’ideale per trovare il miglior colpo di pedale. In ottica classifica generale, il percorso è adatto alle sue caratteristiche e l’Astana sa difendersi bene nelle cronosquadre. Il siciliano ha già vinto questa corsa per due volte e può contare su una squadra molto forte (di fatto la stessa che lo scorterà al Giro d’Italia) guidata da Michele Scarponi.

Avversario numero uno quel Mikel Landa che lo scorso anno ha fatto tremare Fabio Aru e tutta l’Astana con le sue performance al Giro e alla Vuelta. Arrivato al Team Sky, ha iniziato bene la stagione ma non ha ancora conquistato una breve corsa a tappe. Gli è mancato qualcosa rispetto al massimo potenziale e da qui in avanti deve cambiare marcia per dimostrare di valere Nibali e Aru. In squadra potrebbe fare bene anche Sebastian Henao.

Alle spalle di questi due atleti, attenzione massima a Domenico Pozzovivo e Romain Bardet. Entrambi scalatori e in forze alla AG2R, potrebbero provare a far saltare il banco grazie anche alla forza dei numeri. L’azzurro si è sempre trovato bene in questa corsa (e l’ha vinta nel 2012) mentre fino ad ora Bardet non ha mai lasciato il segno, pur dimostrando in altre occasioni di avere stoffa.

Potrebbero provare ad inserirsi per la lotta per le prime posizioni i due esperti corridori italiani Franzo Pellizotti (Androni – Sidermec) e Ivan Santaromita (SkyDive Dubai). Agguerrita come sempre la Bardiani-CSF: i due uomini di punta dovrebbero essere Francesco Manuel Bongiorno e Stefano Pirazzi mentre gli altri componenti del team proveranno a cogliere qualche buon risultato grazie alle fughe.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Pier Colombo

Lascia un commento

Top