Ginnastica, Test Event 2016 – Domenica in rosa! Brasile favorito, Romania a rischio Olimpiadi? Le altre in caccia…

Flavia-Saraiva.jpg

È una delle giornate più importanti per la stagione della ginnastica artistica. Il circuito della Polvere di Magnesio ha gli occhi puntati sull’Olympic Arena di Rio de Janeiro dove si disputa il Test Event 2016, ultimo torneo di qualificazione alle Olimpiadi 2016.

Dalle 14.30 alle 03.00 (orari italiani) c’è mezzo Mondo al femminile in pedana a caccia dei pass più agognati e importanti dell’intero quadriennio.

Otto squadre si daranno battaglia ma solo le migliori quattro formazioni si aggiungeranno alle finaliste dei Mondiali 2015 (USA, Russia, Gran Bretagna, Cina, Italia, Giappone, Canada, Paesi Bassi) per tornare in Brasile tra quattro mesi. In più 33/35 posti per le individualiste, in modo così da arrivare a riempire le 97 caselle a disposizione della disciplina, in attesa che la Tripartite Commision assegni la wild card che completerà il quadro delle qualificate alle Olimpiadi di Rio 2016.

 

Il Brasile gareggia in casa e sembra super favorito per il successo in questo Test Event. Le ragazze di Alexandrov, che possono contare sulla stellina Flavinha, sul talento di Andrade, sull’esperienza di Hypolito e Barbosa, sono reduci dal nono posto dei Mondiali, sono date in grandissima forma, il Trofeo di Jesolo è stato un’ottima cartina di tornasole.

L’altro tema caldo è la rincorsa della Romania verso le Olimpiadi: riusciranno a qualificarsi? Dopo oltre 40 anni di dominio e di soddisfazione, una delle Nazioni faro dell’artistica è in crisi nera e in difficoltà nera. Senza la sua numero 1 Larisa Iordache, senza Laura Jurca, senza il DT Octavian Bellu, con una rotazione alle parallele complicatissima. Catalina Ponor e Diana Bulimar sono chiamate a un’autentica impresa. Le Olimpiadi senza Romania non sarebbero certamente la stessa cosa.

La Germania di Seitz, Scheder e Schaefer sembra ben messa per strappare un posto. Si dovrebbe poi aprire una bella battaglia tra la Francia, sconfitta dal Brasile a Jesolo, e il Belgio che due settimane fa ha sconfitto la Romania. Sulla carta sono queste le formazioni più accreditate per volare a Rio 2016, ma non va dimenticata l’Australia il cui colpo di coda è sempre possibile. Sono sostanzialmente nulle le speranze di Svizzera e Corea del Sud.

 

Ordine di gara cruciale per capire meglio la dinamica di gara. Romania in prima suddivisione, tra l’altro partendo dalle parallele. Gireranno con le aussies: il punteggio che ne uscirà sarà subito indicativo per capire quale sarà il taglio.

Il Brasile risponde dalla seconda suddivisione e dovrebbe subito portarsi in testa. A quel punto saremo a metà gara. Terza suddivisione con la Germania la cui prova delineerà in maniera importante la classifica. Si potranno fare seriamente dei conti prima che, quando in Italia sarà già lunedì, si esibiscano Francia e Belgio. Nell’ultima suddivisione ci saranno anche Lara Mori e Giorgia Campana. A notte fonda il responso.

Lascia un commento

Top