Freccia Vallone 2016: le pagelle della corsa. Valverde imbattibile, bene la Etixx

CDQVaQWW0AAn5bO1.jpg

Ancora lui, Alejandro Valverde. Il Mur de Huy è diventato praticamente casa sua: arriva il poker nella Freccia Vallone, con uno scatto magistrale. Battuta la coppia Etixx Quick Step: andiamo a rivivere la corsa andando a vedere le pagelle dei protagonisti.

Alejandro Valverde, voto 10: conosce lo strappo finale come le sue tasche. Aspetta, come ha già fatto in altre occasioni, il momento giusto per piazzare il suo scatto e gli avversari lo rivedono dopo il traguardo. Lo sprint finale è fulminante, così come lo era stato nel 2014 e 2015: un tris consecutivo storico, a completare un poker mai riuscito a nessun altro. La Freccia è diventata ormai suo regno e, vista la gamba messa in mostra oggi, alla Liegi-Bastogne-Liegi partirà con i gradi di super favorito, per provare l’ennesima doppietta.

Julian Alaphilippe, voto 8: purtroppo per lui, com’è già accaduto alla Freccia e alla Liegi del 2015, ha trovato davanti un avversario troppo forte. Prova una tattica che sembra poter essere vincente: si mette a ruota di Valverde, provando a beffarlo negli ultimi cento metri, ma, quando lo spagnolo cambia ritmo, il corridore della Etixx perde la ruota e deve accontentarsi, ancora una volta, del piazzamento.

Dan Martin, voto 7,5: performance confortante in vista della Liegi di domenica, dove proverà a fare il colpaccio per la seconda volta. Il Mur de Huy non è perfetto per le sue caratteristiche: prova a partire a 300 dall’arrivo, ma rimbalza e viene scavalcato da Valverde ed Alaphilippe, giungendo comunque terzo.

Etixx – Quick Step, voto 8: dopo una campagna sulle pietre davvero deludente (a parte il secondo posto di Boonen alla Roubaix), lo squadrone belga doveva riprendersi e ci sta provando in questo finale di classiche delle Ardenne. Oggi offre davvero spettacolo: ci prova Jungels sulla Cote de Cheravre, poi a Huy Martin lancia Alaphilippe, mettendo nella morsa Valverde. Lo spagnolo purtroppo è molto più forte, ma due corridori sul podio sono comunque da apprezzare. Resta un’altra gara per il colpo: la Liegi-Bastogne-Liegi.

Wout Poels, voto 7: non riesce a seguire i primi tre, ma l’olandese del Team Sky disputa comunque un’ottima gara, nonostante non dovesse partire con i gradi di capitano (doveva esserci Henao, fermato dai medici per un problema con il passaporto biologico). Ottimo quarto posto.

Enrico Gasparotto, voto 7: ancora lui il migliore degli azzurri. Il vincitore dell’Amstel Gold Race raggiunge il suo miglior risultato nella Freccia Vallone, un quinto posto davvero eccellente, visto anche com’è arrivato. Una tattica di corsa davvero offensiva, sempre davanti pronto a seguire i suoi rivali. Non ci sono state le gambe per tenere Valverde a Huy, ma domenica alla Liegi sarà un altro giorno, sognando il miracolo.

Diego Ulissi, voto 6: un ottavo posto che non può accontentarlo del tutto, nonostante arrivi la seconda top-10 consecutiva dopo l’Amstel. Rimonta negli ultimi 200 metri, ma non riesce a tenere il passo dei migliori.

Matteo Bono, voto 8: ancora una volta in fuga. Dopo l’Amstel e dopo la Sanremo, il corridore della Lampre si ripete anche alla Freccia Vallone. Ci riproverà sicuramente anche alla Liegi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Movistar

Lascia un commento

Top