Canottaggio, Coppa del mondo Varese 2016: qualche acciacco di troppo per l’Italia

quattro-di-coppia-canottaggio-foto-federazione.jpg

Tanti atleti non al meglio a causa dell’influenza e qualche dubbio ancora da sciogliere. Non sarà un’Italia al meglio della condizione quella che vedremo a Varese, sede della prima tappa di Coppa del mondo e ultimo test prima delle qualificazioni olimpiche di Lucerna. Con gli equipaggi che verranno ufficializzati domani pomeriggio al termine della riunione dei Team Manager, proviamo a stilare un’ipotetica lista, partendo dalle barche non ancora qualificate ai Giochi di Rio.

Quattro di coppia Giacomo Gentili (SC Bissolati), Francesco Cardaioli (SC Padova), Alessio Sartori e Luca Rambaldi (Fiamme Gialle) dovrebbero essere confermati nonostante qualche acciacco di Rambaldi. Presenti anche Federico Garibaldi (SC Elpis), Alessandro Laino (Marina Militare), Stefano Morganti (CC Saturnia) e Davide Mumolo (SC Elpis).

Otto I titolari Giovanni Abagnale (Marina Militare), Fabio Infimo (RYCC Savoia), Matteo Stefanini (Fiamme Gialle), Pierpaolo Frattini (CC Aniene), Mario Paonessa, Simone Venier, Luca Agamennoni, Domenico Montrone (Fiamme Gialle), timoniere Enrico D’Aniello (CN Stabia) saranno affiancati dall’ammiraglia azzurra under 23 di Andrea Maestrale, Raffaele Giulivo (Marina Militare), Emanuele Gaetani Liseo (SC Telimar), Filippo Mondelli (SC Moltrasio), Niccolò Pagani, Leonardo Calabrese (Tevere Remo), Leonardo Pietra Caprina (SC Firenze), Alessandro Mansutti (CC Saturnia), tim. Giorgio Crippa (SC Moltrasio).

Doppio pl femminile In gara ancora una volta Laura Milani ed Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle), Giulia Pollini (SC Cernobbio) e Valentina Rodini (Fiamme Gialle) e le under 23 Nicole Sala (SC Lario) e Allegra Francalacci (SC Pontedera).

Due senza femminile Alessandra Patelli (SC Padova) e Sara Bertolasi (SC Lario) avranno di fianco le under 23 Carmela Pappalardo e Ludovica Serafini (CC Aniene).

Doppio femminile Laura Schiavone (CC Irno) e Giada Colombo (SC Cernobbio) saranno quelle da tenere d’occhio in casa Italia.

Tra le barche che vedremo a Rio confermati naturalmente il quattro senza campione del mondo di Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), Matteo Castaldo (RYCC Savoia), Matteo Lodo e Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle) e il ritrovato doppio di Francesco Fossi e Romano Battisti (Fiamme Gialle). Tornano insieme dopo gli esperimenti di Piediluco anche Niccolò Mornati e Vincenzo Capelli (CC Aniene) nel due senza mentre è a forte rischio il doppio pl di Pietro Ruta e Andrea Micheletti, quest’ultimo febbricitante. Tra l’altro anche Marcello Miani, primo sostituto di Micheletti in caso di forfait, presenta qualche problema fisico. Si ripeterà il duello infine dei quattro senza pl tra i titolari Livio La Padula (Fiamme Oro), Andrea Di Seyssel (SC Armida), Stefano Oppo (Forestale) e Martino Goretti (Fiamme Oro) e gli sfidanti Lorenzo Tedesco, Piero Sfiligoi (CC Saturnia), Guido Gravina (RCC Cerea) e Giorgio Tuccinardi (Forestale).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top