Calcio – Serie A, 32esima giornata: il Milan può aiutare il Napoli? Gli azzurri sperano

calcio-giacomo-bonaventura-milan-fb-bonaventura.jpg

Fuggita a +6 in classifica con il successo per 1-0 sull’Empoli e la contemporanea sconfitta del Napoli a Udine (1-3) in cui gli azzurri hanno anche perso Gonzalo Higuain per squalifica (quattro turni), la Juventus vivrà nella 32esima giornata un turno sulla carta più complicato di quello dei partenopei. I bianconeri se la vedranno infatti a San Siro contro il Milan, sì in caduta libera nell’ultimo mese – dopo il ko di Bergamo i rossoneri hanno passato tutta la settimana in ritiro – ma comunque deciso a vendere cara la pelle anche in vista della finale di Coppa Italia che metterà di fronte le due storiche rivali il prossimo 21 maggio.

La Vecchia Signora è martoriata dagli infortuni – mancheranno Giorgio Chiellini, Paulo Dybala e Sami Khedira fermato dal giudice sportivo – ma anche il Milan ha numerose assenze, soprattutto a centrocampo dove voci sempre più insistenti vorrebbero titolare il classe ’98 Manuel Locatelli. La sfida è prevista per sabato alle 20.45 e, in caso di passo falso della Juventus, il Napoli sembra poterne approfittare agevolmente nella partita di domenica pomeriggio alle 15 in casa contro il Verona ultimo. Difficilmente tuttavia si riapriranno i discorsi per lo scudetto, anche perché dopo questo weekend saranno quasi sempre i campani a potere essere rallentati da un calendario più ostico: Juventus-Palermo e Inter-Napoli nel 33° turno, Roma-Napoli e Fiorentina-Juventus nel 35°.

Il match tra Frosinone e Inter di sabato alle 15 aprirà il programma della giornata e per i ciociari, fenomenali al Matusa, si tratterà di una delle ultime occasioni per provare ad agguantare la salvezza. Dal canto suo, invece, Roberto Mancini non potrà permettersi altri passi falsi dopo la sconfitta interna contro il Torino. La Roma e il terzo posto, comunque, sono ormai utopia: i giallorossi dovrebbero blindarlo definitivamente lunedì sera contro il Bologna, provando – perché no – a mettere addirittura nel mirino il secondo del Napoli. Sono quattro, con lo scontro diretto ancora da disputare all’Olimpico, i punti che separano le due formazioni, partite come anti-Juve ma mestamente relegate alla piazza d’onore.

Sassuolo-Genoa di sabato alle 18 ha valenza di sogni europei per gli emiliani, a una sola lunghezza dal Milan in crisi, mentre in contemporanea il Carpi proverà a fare punti a Verona contro il Chievo per distanziare il Palermo, atteso domenica alle 20.45 dalla prima Lazio targata Simone Inzaghi al Barbera. In coda è emozionante la lotta salvezza: Torino e Atalanta (ore 15) sono quasi fuori grazie ai recenti successi sulle milanesi, idem Sampdoria e Udinese (sempre ore 15). Alle 12.30, infine, sarà derby toscano tra Empoli e Fiorentina, formazioni che non sanno più vincere: i primi dal 10 gennaio, i secondi da cinque turni. Ma le ambizioni di classifica, ormai, sono scemate.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Giacomo Bonaventura

 

Lascia un commento

Top