Calcio a 5, Canal positivo all’antidoping: il Pescara prepara ricorso e il web si mobilita

Mauro-Canal-italia-calcio-a-5-foto-paolo-cassela-pagina-fb-nazionale-italiana-futsal.jpg

Mauro Canal, laterale 29enne italobrasiliano che indossa le maglie del Pescara e della Nazionale, è stato sospeso ieri in via cautelare dal Tribunale Nazionale Antidoping in seguito alla positività al clostebol metabolita riscontrata lo scorso 25 marzo al termine di un match della Serie A disputato contro la Luparense. Canal ha lasciato subito il ritiro degli azzurri e non giocherà questa sera il ritorno dei playoff di qualificazione ai Mondiali 2016 contro l’Ungheria (qui la presentazione).

La società abruzzese ha emesso poco fa il seguente comunicato stampa, anticipando la volontà di presentare ricorso per non perdere il giocatore in vista delle Final Four di Uefa Futsal Cup (21-24 aprile in Spagna) e dei playoff scudetto. “In riferimento alla contestazione della procura antidoping del CONI al nostro tesserato Mauro Canalsi legge -, l’ASD Pescara informa di aver attivato tutte le procedure relative alla conoscenza della documentazione in possesso degli organi competenti e che sta già predisponendo i successivi passaggi finalizzati ai ricorsi del caso“.

Intanto sul web i tifosi biancoblu e gli appassionati di futsal si sono stretti intorno al calciatore, lanciando l’hashtag virale #iostoconCanal e professando l’assoluta innocenza dell’azzurro, vittima probabilmente di una semplice ingenuità.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Lascia un commento

Top