Boxe, Vincenzo Mangiacapre domina Margaryan e vola alle Olimpiadi di Rio 2016

Vincenzo-Mangiacapre-Boxe-Pagina-FB-FPI-2.jpg

Uno scatenato Vincenzo Mangiacapre batte nettamente ai punti e con verdetto unanime l’armeno Vladimir Margaryan, qualificandosi per la finale del preolimpico europeo di boxe a Samsun e, soprattutto, per le Olimpiadi di Rio 2016 nella categoria dei pesi welter. Si tratta della seconda partecipazione a cinque cerchi per il 27enne di Marcianise, che nel 2012 conquistò la medaglia di bronzo tra i superleggeri.

Margayan provava a partire aggressivo nella prima ripresa con un montante sinistro, ma Mangiacapre rispondeva con due ficcanti ganci destri. Dopo circa 90 secondi, il campano sorprendeva l’avversario iniziando a combattere in guardia destra. Un potente gancio sinistro dell’azzurro provocava anche un brutto taglio sotto l’occhio del rivale dell’Est Europa.

Copione identico nella seconda frazione. Mangiacapre, oggi tonico e pimpante come non lo si vedeva da tempo, sembrava quasi giocare, mantenendo sempre la giusta distanza e andando a segno ogniqualvolta Margaryan si scopriva. Particolarmente pregevole una combinazione che ha visto l’italiano portare un gancio destro ed un montante sinistro. A metà ripresa, il pugile del Bel Paese tornava nuovamente in guardia sinistra, andando a segno con il jab e piazzando un pesante montante destro al corpo.

Ormai sconfitto ai punti e visibilmente sanguinante, l’armeno tentava il tutto per tutto nel round conclusivo, buttandosi a testa bassa verso Mangiacapre. L’azzurro non accettava il corpo a corpo, ed anzi ricacciava indietro Margaryan con un poderoso diretto sinistro, prima di chiudere in bellezza con un montante destro nelle battute finali.

Domani Mangiacapre affronterà in finale il lituano Eimantas Stanionis, campione d’Europa in carica. Ma il pensiero può già volare al Brasile, dove il campano raggiunge i già qualificati Valentino Manfredonia e Clemente Russo, oltre ad Irma Testa in campo femminile.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@oasport.it

Foto: Pagina FB FPI

Lascia un commento

Top