Boxe: Tyson Fury concede la rivincita a Klitschko. Niente Rio 2016 per l’ucraino

Boxe-Tyson-Fury-FB.jpg

Dopo il grande susseguirsi di voci, è arrivata l’ufficialità: il prossimo 9 luglio, sul ring di Manchester, il britannico Tyson Fury difenderà per la prima volta i suoi titoli WBA e WBO dei pesi massimi contro l’ucraino Wladimir Klitschko, in un match che sarà la rivincita tra i due. Lo scorso novembre, infatti, Fury aveva sconfitto a sorpresa Klitschko dopo undici anni di imbattibilità, strappando al rivale le due cinture mondiali (WBA-WBO-IBF). Pur di sfidare nuovamente l’ucraino, Fury si è rifiutato di combattere contro il suo challenger ufficiali IBF,  Vyacheslav Glazkov, connazionale di Klitschko, perdendo questa cintura.

Dal canto suo, il fratello d’arte deve così rinunciare al suo sogno di partecipare ai Giochi Olimpici di Rio 2016, sempre a patto che l’AIBA decida di concedere questa possibilità ai professionisti. Proprio nel mese di luglio, infatti, avrà luogo l’ultimo torneo di qualificazione olimpica, ed è naturalmente impossibile che un pugile possa preparare contemporaneamente due prove così diverse (i dilettanti combattono sulle tre riprese, contro le dodici dei match mondiali tra i professionisti).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Tyson Fury (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top