Volley, SuperLega – Modena soffre a Padova e vola in semifinale! Trento crolla a Molfetta: si va a gara5

Trento-Champions-League-volley-3.jpg

Pasqua spettacolare per la SuperLega, il massimo campionato italiano di volley maschile sceso in campo con le gara4 dei quarti di finale dei playoff scudetto.

Civitanova aveva chiuso i conti con Latina domenica scorsa e si era già qualificata alle semifinali. Oggi alla Lube si aggiunge Modena mentre Trento è costretto da Molfetta a disputare la decisiva gara5.

 

Modena conquista la semifinale dei playoff scudetto al termine di una sudatissima, combattutissima e tesissima gara4. A Padova, davanti a oltre 3500 spettatori, i canarini vanno sotto 2-1 e 10-5: a quel punto lo spareggione di gara5 sembra a un passo ma gli uomini di Lorenzetti si risollevano nel momento più difficile dell’intera stagione e proseguono la caccia al tricolore.

Gli applausi sono tutti per i padroni di casa che hanno regalato una serie spettacolare, ben più equilibrata di quanto ci si potesse aspettare: la differenza tecnica tra la seconda e la settima della regular season si è vista solo a tratti, momenti però in cui i Gialli hanno saputo fare la differenza per conquistare la 23esima semifinale scudetto della loro gloriosa storia.

Padova ha dimostrato di essere la grande sorpresa della stagione: una formazione giovane che ha combattuto con le grandi, cresciuta in maniera esponenziale rispetto al 2015, con Giannotti, Diamantini, Cook, Volpato, Orduna che hanno strabiliato guidati da un coach quadrato e tosto come Baldovin. Ora i patavini disputeranno i playoff che assegneranno il pass per la prossima Challenge Cup.

Modena incerottata, senza gli infortunati Piano e Petric che hanno già chiuso la propria stagione, Vettori rientrato a pieno regime ma con Lucas che ha problemi alla schiena. Farsi strada così non è facile ma almeno il traguardo minimo delle semifinali è stato conquistato. Oggi determinante la caparbietà nel momento più complicato: sotto 10-5 nel quarto set, è entrato Thiago e la rimonta porta la firma di Lucas e Ngapeth. Al tie-break è la stessa francese ad allungare, Padova reagisce ma a quel punto il muro di Sens e l’ace di Ngapeth chiudono i conti.

A fare la differenza ancora il solito Earvin Ngapeth, autore di 28 punti (3 aces) e servito magnificamente da Bruninho il quale ha compreso che solo il transalpino avrebbe potuto salvare questa Modena. Nikic (7) e Thiago (3) si sono alternati accanto al fenomeno francese, Vettori a fasi alterne (13 punti). A Padova non sono bastate le 24 marcature di Giannotti, i 4 muri di Volpato e i 17 punti di Cook.

 

Trento crolla a Molfetta per la seconda volta in questa serie di playoff: si andrà a gara5, in programma domenica 3 aprile (ore 17.30)! I Campioni d’Italia, reduci dalla vittoriosa trasferta di Belgorod che li ha spediti alle Final Four di Champions League, non riescono a espugnare il MariaPoli dove hanno perso per ben tre volte in questa stagione considerando anche il ko in regular season.

Un campo davvero ostico dove i pugliesi riescono a esaltarsi al meglio spinto dal calorosissimo pubblico e a impattano i conti con i dolomitici: sul 2-2 tutto si deciderà domenica prossima al PalaTrento per scoprire chi andrà ad affrontare Modena in semifinale.

Sfida più spettacolare che mai tra la terza e la sesta del campionato, il fattore campo non è mai saltato ma la sfida è stata più intensa che mai sotto il profilo tecnico e agonistico. Trento è partita nel migliore dei modi, vincendo il primo set che sembrava lanciarla verso il passaggio del turno poi l’Exprivia è salita in cattedra dominando gli uomini di Stoytchev che non hanno avuto scampo e non sono mai riusciti a reagire.

Djuric torna titolare dopo oltre un mese di assenza (Nelli che lo ha sostituito egregiamente è rimasto a casa) ed è il super opposto a dominare il primo parziale, insieme alla classe di Urnaut e Kaziyski. Lanza, anch’egli fuori da tempo come Mitar, subentra nel secondo set quando Molfetta è avanti a 18-12 ma la forza di Hernandez (19 punti) è irrefrenabile ed è lui a schiacciare la resistenza dei Campioni d’Italia insieme agli aces di Fedrizzi, ex della partita e premiato come MVP: quattro consecutivi per ipotecare il quarto set e meritarsi gara5.

 

Si va a gara5 anche tra Perugia e Verona. I Block Devils conducevano la serie per 2-0 ma hanno perso due partite nell’arco di quattro giorni e si trovano così costretti a disputare la gara di spareggio, tra l’altro in trasferta dopo aver perso anche il fattore campo favorevole che si erano guadagnati dopo aver espugnato il PalaOlimpia in gara1.

Gli umbri sono andati sotto per 2-1 dopo aver vinto il primo parziale, hanno trascinato la contesa al tie-break davanti al proprio pubblico di un gremito PalaEvangelisti ma nel momento del forcing finale si sono dovuti arrendere alla verve degli scaligeri che non hanno lasciato nulla di intentato.

La sfida tra la quarta e la quinta della regular season, quella che sulla carta doveva essere la più equilibrata, trova così la sua più naturale conclusione anche se dopo quanto fatto vedere da Perugia ci si aspettava una chiusura più repentina. La vincente sfiderà Civitanova in semifinale. Gara5 si giocherà mercoledì 6 aprile (ore 20.30) perché domenica prossima Verona dovrà disputare la Finale di ritorno della Challenge Cup, il terzo torneo europeo per importanza.

A fare la differenza la grande prova offensiva di Starovic (21), Sander (20) e Kovacevic (17) che hanno così surclassato la performance di Atanasijevic (24).

 

Di seguito i risultati dettagliati della gara4 dei quarti di finale e il tabellone dei playoff scudetto:

Tonazzo Padova vs DHL Modena        2-3 (25-21; 23-25; 25-20; 23-25; 12-15)

Exprivia Molfetta vs Diatec Trentino           3-1 (22-25; 25-21; 25-20; 25-19)

Sir Safety Conad Perugia vs Calzedonia Verona          2-3 (25-17; 25-27; 24-26; 25-18; 12-15)

 

PLAYOFF SCUDETTO VOLLEY MASCHILE:

[1] Civitanova vs [8] Latina       3-0

[4] Verona vs [5] Perugia         2-2

[2] Modena vs [7] Padova        3-1

[3] Trento vs [6] Molfetta        2-2

 

Lascia un commento

Top