Volley, SuperLega – Le pagelle di gara1: Kaziyski, sempre Kaiser! Show Ngapeth, Russell martella la rimonta

oa-logo-correlati.png

Ieri si è disputata la gara1 dei quarti di finale dei playoff scudetto di volley maschile (clicca qui per cronaca, risultati, tabellone). Di seguito le consuete pagelle per scoprire i migliori e i peggiori.

 

MATEY KAZIYSKI: 10. Le grandi star ritornano subito a far innamorare. Il Kaiser, dopo una stagione intera in Giappone, riveste la sua maglia numero 1 e si cala alla perfezione nelle vesti del Campionissimo. È lui a trascinare Trento al netto successo contro Molfetta, iniziando così al meglio la difesa dello scudetto conquistato lo scorso anno proprio da KK. Praticamente con due allenamenti nelle gambe insieme agli attuali compagni, si intende alla perfezione con Giannelli (ci giocò lo scorso anno proprio durante i playoff), si fa ben affiancare da Urnaut, trascina l’intera squadra. A referto con 14 punti (3 muri, 65% in attacco), subito top scorer e MVP. I Campioni d’Italia fanno sul serio, le loro quotazioni aumentano.

GABRIELE NELLI e SIMONE GIANNELLI: 9. L’intesa della diagonale del futuro continua anche durante i playoff vista l’assenza di Djuric. La classe di Kaziyski ha brillato al PalaTrento ma non è passata sott’occhio l’intesa tra i due fenomeni, il talento del palleggiatore bravo a smistare su tutto il fronte d’attacco e la concretezza dell’opposto autore di 14 punti (3 muri) col 65% in fase offensiva.

ALEKSANDAR ATANASIJEVIC e AARON RUSSELL: 9. C’è il loro zampino nella rimonta furiosa di Perugia che, sotto 2-0, ribalta l’esito dell’incontro con Verona espugnando il PalaOlimpia e stravolgendo subito il fattore campo. L’opposto serbo schiaccerà a terra 29 punti (6 aces), il bomber di banda lo accompagnerà con 24 (5 aces) e insieme trascineranno i Block Devils al trionfo, inspirati al meglio da De Cecco.

EARVIN NGAPETH: 9. Si carica sulle spalle il peso di Modena, Bruninho lo serve a ripetizione, lui gioca la consueta partita di classe a cui ci ha abituato. Un repertorio vasto di colpi per mandare in confusione Padova grazie ai suoi potenti attacchi che producono 17 punti (inverosimile 76% in attacco). Il transalpino festeggia, i canarini iniziano con il piede giusto la rincorsa verso lo scudetto.

KLEMEN CEBULJ: 7,5. Una delle migliori partite della stagione per lo schiacciatore, colui che regge Civitanova in una partita complessa. I suoi 20 punti sono fondamentali per ribaltare l’1-2 casalingo contro Latina e a portare a casa un successo fondamentale.

 

RAMOS HERNANDEZ: 4. Una serata negativa in un momento troppo importante della stagione. L’opposto affonda al debutto nei playoff, a Trento segna solo 10 punti (28%) e la sua Molfetta crolla sul più bello.

EUROSUOLE FORUM: 4. Un palazzetto di recentissima costruzione in cui entra l’acqua alla prima pioggia non è una bella pubblicità, soprattutto all’inizio dei playoff.

DISATTENZIONE DI VERONA: 5. Avanti 2-0 in una gara1 di playoff gli uomini di Giani si fanno rimontare in casa, crollando alla lunga contro il servizio di Perugia. Disattenzioni e mancanza di concretezza che non possono sussistere in una serie di playoff. Perso subito il vantaggio del campo, ora è tutto in salita.

 

Lascia un commento

Top