Volley, Markin: “Presi il Meldonium a dicembre: non era doping! Poi la qualificazione alle Olimpiadi 2016…”

Alexander-Markin.jpg

Alexander Markin ha rilasciato un’intervista a Sport FM durante la quale ha raccontato la sua verità sulla positività al meldonium resa pubblica negli ultimi giorni e che rischia di escludere la Russia dalle Olimpiadi 2016.

“Hanno trovato il meldonium nel campione A delle mie urine che presero al controllo antidoping successivo alla semifinale giocata contro la Germania nel torneo europeo di qualificazione alle Olimpiadi 2016. Un mese dopo, il 10 febbraio, ho ricevuto i risultati e sono stato temporaneamente sospeso da tutte le competizioni. E’ frustante. Perché ho tenuto tutto nascosto? Gli avvocati mi hanno detto che non avrei dovuto dichiarare nulla, ma è stata solo una questione di tempo prima che la stampa lo scoprisse.

Il Meldonium è stato bannato dal 1° gennaio 2016, ma io l’ho presto tra il 3 e il 13 dicembre. E’ stata una decisione tra me e il club (la Dinamo Mosca, ndr). In quel momento avevo giocato un sacco di partite senza sosta. Il mio corpo non è d’acciaio. I dottori dissero che la sostanza sarebbe rimasta nel mio corpo per una ventina di giorni. Ma ovviamente c’è rimasta di più…”.

 

Lascia un commento

Top