Volley, Italiani all’Estero – Zaytsev sostituito, Del Core ritorna, Travica/Bernardi primi, Fefé e il Nano fermati

Zaytsev-Volley-Renzo-Brico.jpg

Nuovo weekend di volley giocato in giro per il mondo. Vediamo come si sono comportati gli italiani all’estero nel fine settimana.

 

RUSSIA (maschile) – Ivan Zaytsev non convince. Episodio più unico che raro in questa buona stagione dello Zar che, dopo un primo set abbastanza negativo, viene sostituito. L’opposto della Nazionale segnerà complessivamente solo tre punti (22% in attacco) e la sua Dinamo Mosca perderà al tie-break sul campo del Fakel Urengoy. La squadra della capitale perde un altro punto dalla capolista Zenit Kazan, vittoriosa per 3-2 a Kemerovo. Ora il team di coach Alekno ha ben undici lunghezze di vantaggio sulla Dinamo Mosca e sul Belogorie Belgorod: quando mancano sette giornate al termine della regular season i Campioni d’Europa hanno ormai ipotecato lo scudetto (non si disputeranno i playoff).

 

POLONIA (maschile) – Il ZAKSA Kedzierzyn-Kozle di Fefé De Giorgi ha perso al tie-break contro il PGE Skra Belchatow ma, a cinque giornate dal termine della regular season, ha ormai ipotecato la qualificazione alla Finale Scudetto visto che ha 11 punti di vantaggio proprio sul Belchatow e sull’Asseco Resovia, 13 sul Lotos Trefl Gdansk. Proprio il Danzica di coach Anastasi e Falaschi in cabina di regia ha clamorosamente perso per 3-0 sul campo del Lubin e ora è al quarto posto ma con una partita ancora da recuperare: in palio l’accesso alla Finale Scudetto.

 

TURCHIA (maschile) – L’Halkbank Ankara di Lorenzo Bernardi e Dragan Travica ha osservato un turno di riposo (avrebbe dovuto giocare contro il Belediye ma la formazione si è ritirata a metà campionato). La squadra della capitale ha ora otto punti di vantaggio sul Fenerbahce Istanbul e si è già assicurata il successo della regular season. Lo scudetto verrà messo in palio attraverso un doppio round robin, ripartendo da zero punti: le tre avversarie saranno tre tra Fenerbahce, Arkas Izmir, Istanbul BBSK, Ziraat Ankara.

FRANCIA (maschile) – Lo Chaumont di coach Prandi batte il Montpellier per 3-1, blinda il terzo posto e si porta a sei punti di distacco dalla capolista Sète con una partita da recuperare. Saitta e Massari (non entrato) faticano a ingranare con il Paris che perde al tie-break sul campo del Toulouse: ora la squadra della capitale è scivolata al sesto posto. Sorride il Beauvais di coach Medei che batte il Nantes per 3-1 e ora si porta a un solo punto dalla zona salvezza rappresentata al momento da Lione e Cannes.

 

TURCHIA (femminile) – Il Fenerbahce di coach Abbondanza batte l’Halkbank Ankara per 3-0 (breve apparizione per Lucia Bosetti nel primo set, un punto a referto) e si conferma al comando della classifica con due punti di vantaggio sul VakifBank di coach Guidetti (3-1 al Sariyer) e ben nove sull’Eczacibasi di Caprara che, grazie al 3-0 rifilato al Bursa, ha scavalcato al terzo posto il Galatasaray di Nadia Centoni (17 punti) clamorosamente crollato per 3-1 contro il Nilufer.

Quando mancano tre giornate al termine della regular season, le quattro squadre di Istanbul sono già certe di disputare le due pool che assegneranno lo scudetto: si ripartirà da zero.

 

RUSSIA (femminile) – Antonella Del Core segna 13 punti al suo rientro da titolare dopo l’infortunio e la sua Dinamo Kazan sconfigge il Krasnodar per 3-0, rimanendo al secondo posto e distanziata di cinque punti dalla capolista Dinamo Mosca.

POLONIA (femminile) – Il Sopot di Micelli vince per 3-0 a Ostrowiec e conquista matematicamente il secondo posto quando manca una sola giornata al termine della regular season. Primo posto invece per il Chemik Police allenato fino a due settimane fa da Cuccarini (3-0 al Pila di coach Vettori). Carolina Costagrande non gioca ma il suo Wroclaw batte il Lodz per 3-1 e sale al terzo posto.

FRANCIA (femminile) – Il Cannes di Letizia Camera (3-0 al Terville) torna al comando del campionato dopo un lungo inseguimento. Le super Campionesse hanno faticato in una stagione tribolata e ora hanno quattro punti di vantaggio sul Beziers, crollato per 3-1 contro il Paris St-Cloud di Guaschino (non entrata) che invece aggancia il Mulhouse al terzo posto.

Il St. Raphael di coach Bregoli, Menghi (10) e Gomiero (5) batte il Mulhouse per 3-1 e sale in sesta piazza. Vittoria anche per il Le Cannet (3-1 sul campo dell’Istres): coach Schiavo e Zambelli (15) ora sono a soli tre punti dai playoff!

 

L’Almeria di coach Molducci vince la 19esima partita consecutiva (3-1 al La Gallofa) e si conferma al comando della classifica del campionato spagnolo maschile con quattro punti di vantaggio sul CAI Teruel.

In Germania il Berlin Recycling Volleys di coach Serniotti e De Marchi (non entrato) vince per 3-0 sul campo del RheinMain e mantiene i sei punti di vantaggio sul VfB Friedrichshafen (3-0 rifilato all’Herrsching) quando mancano quattro giornate al termine della regular season.

In Iran il Paykan Tehran di Valerio Vermiglio è sull’1-1 nella Finale Scudetto dopo aver vinto gara1 rimontando dallo 0-2 e dopo aver perso gara2 per 3-0 contro il Sarmayeh Bank Tehran. Nei prossimi giorni gara3 e gara4, la serie è al meglio delle 5.

 

Lascia un commento

Top