Volley, Champions League – Civitanova vola ai quarti! Derby con Modena? Verona in semifinale di Challenge

Lube-Civitanova-Champions-League.jpg

Civitanova si è qualificata ai quarti di finale della Champions League 2015/2016 di volley maschile. I cucinieri, dopo la vittoria per 3-0 conquistata a Smirne nell’incontro d’andata, hanno sbrigato agevolmente la pratica vincendo il primo e il terzo set del match di ritorno degli ottavi di finale.

Davanti al proprio pubblico dell’Eurosuole Forum, la Lube ha sconfitto l’Arkas Izmir per 3-1 (25-14; 23-25; 25-18; 32-30), tornando tra le magnifiche sette d’Europa dopo tre anni d’assenza (nelle ultime due edizioni era stata eliminata agli ottavi di finale) e per la sesta volta nella sua storia.

La capolista della nostra SuperLega attende ora ai quarti di finale la vincitrice del match tra DHL Modena e Halkbank Ankara, in programma domani sera: riusciranno i canarini a rimontare il 3-0 dell’andata subito a casa di Lorenzo Bernardi?

L’Italia si augura il derby tra Civitanova e Modena per riportare con certezza una nostra squadra alla Final Four (quest’anno organizzeranno i polacchi dell’Asseco Resovia). Anche se gli scontri nazionali in Champions League hanno raramente sorriso alla Lube.

 

Chicco Blengini ha schierato la formazione tipo per la massima competizione continentale. Christenson in cabina di regia, Miljkovic opposto, Juantorena e Cebulj di banda, Cester e Podrascanin al centro, Grebennikov il libero. Dopo i primi due set uno spento Miljkovic (0 punti) viene sostituito da Fox Fei. A qualificazione ottima riposo assoluto per Juantorena e Cester, subentrano Priddy e Stankovic.

Podrascanin top scorer (15 punti, 86% in attacco, 3 muri), Juantorena si è fermato a 12, 10 punti per Fei, da annotare i 4 muri di Jester e i 6 di Priddy in poco più di un set. All’Arkas Izmir di coach Hoag non sono bastati i 21 punti della stella Antonin Rouzier.

 

Verona si è invece qualificata alle semifinali della Challenge Cup, il terzo torneo continentale per importanza. Gli scaligeri hanno espugnato il campo dei francesi dell’Arago de Sete per 3-2 (21-25; 25-20; 25-23; 23-25; 15-13), replicando così il successo al tie-break maturato nel match d’andata dei quarti di finale.

Ora i ragazzi di Giani sfideranno i portoghesi del Benfica Lisbona che a loro volta si sono sbarazzati dell’Ethnikos Alexandroupolis (successi per 3-1 e 3-2). L’altra semifinale sarà tra i russi del Fakel Novy Urengoy e i belgi del Prefaxis Menen.

Kovacevic top scorer con 24 punti, al centro brilla Anzani (12 punti, 5 muri), Sander spicca con 17 punti (57%), 16 marcature per Starovic.

Lascia un commento

Top