Vela, Princesa Sofia 2016: Rio sempre più lontana nei 470, Bissaro-Sicouri secondi nei Nacra 17

Bissaro-Sicouri-vela-foto-pagina-fb.jpg

Palma di Maiorca – Rio sempre più lontana per il 470. Dopo le donne, si complica la situazione anche al maschile con gli ucraini Borys Shvets-Pavlo Matsuyev risaliti in 13ma piazza e pricipali candidati per strappare il pass olimpico. 26 e 28 i punti di margine su Matteo Capurro-Matteo Puppo (20mi) e Gabrio Zandonà-Andrea Trani (22mi), i due migliori equipaggi italiani preceduti anche dai portoghesi João Villas-Boas-Tomás Camelo. 

Sempre oltre la 30^ piazza i 470 femminili di Elena Berta-Sveva Carraro e Roberta Caputo-Alice Sinno, rispettivamente 32° e 35°. Il biglietto per Rio è nelle mani per il momento delle israeliane Gil Cohen-Nina Amir. 

Continua l’ottima gara del 49er di Ruggero Tita-Pietro Zucchetti, ottavo davanti a Stefano Cherin-Andrea Tesei (12mi) e Jacopo Plazzi-Umberto Molineris (16mi). Si confermano i migliori anche MIchele Paoletti, 19° nei Finn e Joyce Floridia, 20^ nei Laser radial. Nell’ultima delle classi olimpiche in cui non è certo chi volerà in Brasile solito gran duello tra Daniele Benedetti e Mattia Camboni, ottavo e nono della generale.

Si confermano in grande forma infine Flavia Trataglini, risalita in quinta posizione nella tavola femminile e il Nacra 17 di Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, addirittura secondo alle spalle dei soliti francesi Billy Besson-Marie Riou.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top