Vela, Princesa Sofia 2016: pure la Spagna a caccia di due pass per Rio

1185547_757558454277965_1666780480_n.jpg

Più di 800 partecipanti e 68 nazioni rappresentate. La 47^ edizione del Trofeo Princesa Sofia si preannuncia uno degli eventi più importanti dell’anno sopratutto per le nazioni africane ed europee, all’ultima occasione per volare a Rio. Lo sanno bene proprio i padroni di casa che, come l’Italia, cercheranno un pass a cinque cerchi in due specialità: Finn e Laser radial.

Nella classe olimpica maschile i maggiori rappresentanti iberici in acqua sono Alex Muscat, Víctor Gorostegui e Pablo Guitián. In caso di qualificazione, i tre si giocheranno tutto nella tappa di Coppa del mondo di Hyeres e ai Mondiali di maggio. Alicia Cebrian e Martina Reino sono invece le veliste di punta del Laser. Qualora venga raggiunto l’obiettivo, le selezioni saranno la prova di Hyeres e la Delta Lloyd.

Annunciati Tamara Echegoyen e Berta Betanzos nei 49er FX, i fratelli Alonso nel 49er e Ivan Pastor e Marina Alabau negli RS:X, la manifestazione nelle Isole Baleari è considerata prova selettiva per decidere i convocati nei Nacra 17 e nel Laser standard. Nella classe mista il duello è tra Iker Martínez-Julia RitaFernando Echávarri-Tara Pacheco. Nel laser parte invece con i favori del pronostico Joaquin Blanco, il migliore ai recenti Campionati europei che dovrà stare attento sopratutto a Joel Rodríguez, staccato di 44 punti nella speciale classifica stilata dalla federvela spagnola. Si decideranno più in là invece gli equipaggi nei 470.

ITALIA: SI PUNTA TUTTO SUL 470

FINN, LASER RADIAL E 49ER: CHI VA A RIO?

I POSTI IN PALIO PER RIO

IL PROGRAMMA

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top