Tirreno-Adriatico 2016: Nibali, Pozzovivo e Ulissi guidano gli azzurri nella corsa dei due mari

Pozzovivo-Ciclismo-Valerio-Origo-e1449584275491.jpg

Nella giornata di domani prenderà il via con la cronosquadre di Camaiore la Tirreno-Adriatico 2016, breve corsa a tappe che anticipa la Milano-Sanremo e il periodo delle classiche. Sarà numerosa la pattuglia degli italiani presenti, ben 48.

Come sempre, fari puntati su Vincenzo Nibali. Apparso poco brillante alla Strade Bianche in una corsa dove però gli scalatori hanno faticato e non poco, è chiamato al  riscatto. Salita e cronometro sono due banchi di prova importanti per il corridore dell’Astana al fine di valutare l’avvicinamento alle Classiche delle Ardenne ed al Giro d’Italia.

Tra gli uomini di classifica presenti anche Diego Ulissi e Domenico Pozzovivo. Entrambi fanno della salita, anche se in maniera diversa, il proprio punto di forza. Il giovane toscano della Lampre-Merida potrebbe testarsi in vista delle Classiche, mentre Pozzovivo dovrebbe tentare l’ennesimo assalto al Giro d’Italia e ad un podio nella corsa rosa, senza però snobbare una corsa come la Liegi che l’ha visto splendido protagonista due anni fa sempre in maglia AG2R. Inossidabile e ancora in gruppo anche Davide Rebellin (CCC Sprandi Polkowice), che potrebbe provare a cogliere qualche piazzamento nelle frazioni più impegnative.

Tanti azzurri in gara anche per preparare una Milano-Sanremo da protagonisti. La Classicissima si svolgerà sabato 19 marzo e la Tirreno-Adriatico è un viatico perfetto per testarsi e trovare il giusto colpo di pedale. Tra i più attesi sicuramente Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo), convincente nella prima parte di stagione nonostante gli sia mancato l’acuto della vittoria. Tra gli sprinter presenti anche Elia Viviani (Team Sky), reduce da un Campionato del mondo di ciclismo su pista dalla doppia faccia, Sacha Modolo (Lampre-Merida) e Sonny Colbrelli in cerca di vittorie parziali nonostante l’ottima concorrenza.

Per le vittorie ti tappa, specialmente nelle frazioni mosse, attenzione anche a Matteo Trentin (Etixx-QuickStep) che nei prossimi due mesi si gioca una fetta non indifferente di carriera e vede trovare la miglior condizione possibile, e Giovanni Visconti (Movistar), terzo al GP Larciano e in un buon momento.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Valerio Origo

Lascia un commento

Top