Tirreno-Adriatico 2016: gli outsiders. In tanti vogliono rovinare la festa a Vincenzo Nibali

vangarderen.jpg

Non solo Vincenzo Nibali ed Alejandro Valverde: domani scatta la 51ma edizione della Tirreno-Adriatico, la Corsa dei due Mari, e ci saranno fior fior di corridori pronti a conquistare il trofeo al termine della cronometro conclusiva di San Benedetto del Tronto. I due sopra citati saranno sicuramente i grandi favoriti: il campione italiano cerca il suo terzo trionfo, lo spagnolo è in grande condizione e si avvicina al periodo clou del suo 2016, le classiche di primavera. In molti però vorranno provare a scombinare i piani di Astana e Movistar: andiamo a vedere tutti gli outsiders.

Tejay Van Garderen è il corridore ideale per brevi corse a tappe, uno dei più forti al mondo. La cronosquadre di apertura con la sua BMC e quella individuale in conclusione gli faranno molto probabilmente guadagnare secondi su tutti: sarà fondamentale però difendersi in salita dagli attacchi degli scalatori. In casa Tinkoff con Contador alla Parigi-Nizza i gradi di capitano saranno sulle spalle di Roman Kreuziger: il ceco è sempre stato a suo agio sulle strade italiane. Assolutamente da seguire anche Thibaut Pinot che a sorpresa ha preferito gareggiare in Italia piuttosto che nella sua terra d’origine: lo scalatore della FDJ può creare problemi a chiunque. Altro corridore che ama le strade del Bel Paese è Rigoberto Uran che va a caccia di risultati in questa stagione con la sua nuova maglia, quella della Cannondale Pro Cycling Team.

Non solo stranieri: ci saranno al via anche tanti azzurri agguerriti. A partire da Domenico Pozzovivo, capitano dell’AG2R, atteso sul Monte San Vicino. La Lampre sarà capitanata da Diego Ulissi, ancora alla ricerca della prima gioia stagionale. Se si parla di esperienza, non si può non citare Davide Rebellin pronto a stupire con la sua CCC.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top