Tirreno-Adriatico 2016: che spettacolo! Van Avermaet si prende tappa e maglia, battuto Sagan

CdhBj0oUMAA2Di91.jpg

Doveva essere una tappa di calma piatta, invece la sesta frazione della Tirreno-Adriatico si è rivelata la più spettacolare di tutta questa edizione della Corsa dei due Mari. Un traguardo volante piazzato a 25 chilometri dall’arrivo ha acceso la corsa: a vincere a Cepagatti è stato Greg Van Avermaet (BMC) che ha battuto i compagni di fuga Sagan e Kwiaktowski. Per il corridore belga anche la maglia blu di leader della classifica che domani dovrà difendere nella cronometro di San Benedetto del Tronto.

Poche emozioni nella prima parte di gara, con la solita fuga partita nei primi chilometri. Sei gli attaccanti: Mirko Selvaggi (Androni-Sidermec), Valerio Agnoli (Astana), Stefano Pirazzi (Bardiani-CSF), Ricardo Vilela (CajaRural-RGA), Nikolay Mihaylov (CCC Sprandi) e Federico Zurlo (Lampre-Merida). Come di consueto il gruppo ha gestito al meglio la situazione e, poco prima del passaggio sotto lo striscione d’arrivo, hanno raggiunto tutti i fuggitivi.

Lo show è iniziato in vista del traguardo volante, posto proprio a Cepegatti: Tinkoff ed Etixx Quick Step si sono date battaglia per conquistare gli abbuoni in chiave classifica generale e sono riusciti a sorprendere il plotone. Il campione del mondo Peter Sagan ha conquistato lo sprint, poche centinaia di metri dopo si è formato un gruppetto ben assortito al comando. Questi i componenti: Sagan, Gatto, Bennati, Van Avermaet, Gaviria, Stybar, Trentin e Kwiatkowski. Il plotone ha fatto tantissima fatica ad avvicinarsi alla testa della corsa. Intanto dietro continui attacchi per provare ad evadere dal gruppo: prima il campione italiano Vincenzo Nibali, poi Alejandro Valverde hanno messo in fila il plotone.

Il più abile a sfruttare il lavoro delle due squadre in lotta per la classifica generale è stato Greg Van Avermaet, strepitoso nello sprint, nel quale ha battuto il campione del mondo Sagan e l’ex iridato Kwiatkowski. Quarta piazza per Stybar, che ha perso anche il simbolo del primato. Gruppo a 5”, regolato da Caleb Ewan.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Twitter Tirreno

Lascia un commento

Top