Tirreno-Adriatico 2016: a Foligno il numero lo fa Cummings, battuto Puccio

CdW4m6NW4AE14LD1.jpg

Non si sono ancora scoperte le carte dei favoriti per il successo finale (per questo aspettiamo domani), ma oggi abbiamo assistito ancora ad un gran bel spettacolo alla Tirreno Adriatico. Ad aggiudicarsi la quarta tappa sul traguardo di Foligno è Steven Cummings (Dimension Data) davanti a Salvatore Puccio (Team Sky) e al compagno di squadra Berhane. Tiene la maglia azzurra Zdenek Stybar.

Quattro uomini al comando sin dalle prime battute: Ricardo Vilela (Caja Rural – RGA), Valerio Conti (Lampre – Merida), Manuel Bongiorno (Bardiani – CSF) e Cesare Benedetti (Bora – Argon 18). Di circa 6′ il loro vantaggio massimo sul gruppo. A mano a mano che si è andati avanti con il percorso si sono divisi i corridori all’attacco: è rimasto davanti in solitaria il “padrone di casa” Conti, che però, entrati nella parte decisiva della corsa, è stato raggiunto a doppia velocità dal plotone tirato dalla Movistar.

Tantissimi i tentativi di attacco sulle salite di Trevi e Montefalco. Protagoniste in testa al gruppo Trek Segafredo e Movistar, che si sono prese l’incarico di tirare per i propri capitani. Ci hanno provato in rapida successione Diego Ulissi (Lampre Merida), Giovanni Visconti (Movistar), Salvatore Puccio (Team Sky) e Matteo Montaguti (AG2R), senza riuscire però a sorprendere il gruppo.

Colui che è riuscito a cogliere l’attimo però, a circa tre chilometri dal traguardo, è stato il britannico Steven Cummings, vincitore per distacco davanti ad un Puccio in condizioni strepitose e ad un ottimo Berhane che è riuscito a rompere al meglio i cambi. Tutto tranquillo in gruppo, con il solito piazzamento per Sagan.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Twitter Tirreno

Lascia un commento

Top