Tiro con l’arco, Mondiali Indoor 2016: un’Italia favolosa ad Ankara si lancia verso il futuro

Arco_World-Archery_Pasqualucci_Andreoli.jpg

I Mondiali Indoor 2016 di tiro con l’arco, disputatisi in quel di Ankara, si sono conclusi e per tutta la stagione “al chiuso” è giunta l’occasione di tracciare un bilancio; con i colori italiani protagonisti.

L’evento turco dove il Bel Paese è arrivato primi nella classifica per nazioni raccogliendo ben 10 medaglie, di cui 5 ori, 2 argenti e 3 bronzi, non ha fatto altro che rafforzare la convinzione che i nostri rappresentanti in questo particolare tipo di concorsi siano fra i più forti del pianeta, dai juniores ai seniores, passando per archi ricurvi, compound, tornei di singolare o competizioni a squadre.

I giovani della nazionale stanno sempre di più acquisendo esperienza ed è chiaro che dopo Rio 2016, l’evento outdoor che caratterizzerà la stagione, la linea di una continuità nel movimento italico pare tracciata in maniera chiara e precisa.

E’ vero tirare con il bersaglio a 70m nei prossimi mesi potrebbe rivelarsi tutt’altra cosa. considerando anche la concorrenza globale che sarà di un livello ancora più elevato e con una dose di determinazione agonistica nettamente superiore, ma vincere aiuta a vincere ed iniziare a sviluppare situazioni in cui si arriva già a lottare per traguardi importanti può solo che rafforzare le proprie certezze.

Ora però, non è il momento di abbassare la guardia: la stagione “all’aperto” sta per iniziare e, almeno al femminile, c’è da conquistarsi una qualificazione per i prossimi Giochi Olimpici.

Foto: World Archery Credit

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top