Tennis, Rafa Nadal: “Sharapova ha sbagliato e deve pagare. Io dopato? Col c…o, sono un ragazzo pulito

tennis-rafa-nadal-australian-open-federtennis-Tonelli-e1461521870909.jpg

Gli echi del caso doping di Maria Sharapova si sono naturalmente uditi anche alla vigilia del torneo di Indian Wells, primo Masters 1000 della stagione 2016 del tennis mondiale. In una conferenza stampa gremita di giornalisti è stato Rafa Nadal a rendere nota la sua posizione circa la positività della russa ed il suo agire: “E’ una notizia terribile per il nostro sport  – esordisce il campione spagnolo – L’aspetto positivo è che abbiamo un buon programma anti-doping. Riguardo l’accaduto, voglio credere che sia stato un errore quello di Maria. Si è trattato di negligenza ma le regole sono queste e ora deve pagarne le conseguenze – ha precisato Rafa.

Conferenza che si è un po’ scaldata quando al giocatore iberico è stato chiesto se si sentisse frustrato nel non aver potuto utilizzare farmaci illeciti per recuperare più in fretta dai proprio infortuni. Nadal ha, infatti, dichiarato perentoriamente: Io dopato?Col c…, lasciamo perdere queste insinuazioni. Ho sentito qualche volta la mia persona associata al doping (riferimento alla Operaction Puerto) e ora sono stanco. Credo nello sport e nei valori dello stesso e sono un ragazzo completamente pulito. Ho lavorato molto duramente la mia carriera e quando mi sono infortunato non ho preso mai nulla di vietato per tornare più velocemente”.

Rafa ha ammesso altresì  di essersi affidato a diverse metodologie di ultima generazione (legali) nel recupero fisico: la terapia a base di cellule staminali e la camera ipobarica per recuperare dalla stanchezza: ” Sono stato aperto a tutto nella mia carriera. Non ho mai cercato di nascondere qualcosa. La prima volta con il plasma ha funzionato alla grande e la seconda volta no. Ho dovuto smettere di giocare a tennis per sette mesi. E le cellule staminali le ho usate due volte per le mie ginocchia e ha funzionato molto bene. Non sto facendo, non ho mai fatto e non farò mai qualcosa di sbagliato. Sono un giocatore corretto, e amo il tennis come giocatore e appassionato. Quando qualcosa di negativo succede nel mondo dello sport, io sono triste perché lo sport è un esempio per la società e per i bambini in generale” – ha chiosato l’ex numero 1 del mondo.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: Federtennis-Tonelli

Lascia un commento

Top