Tennis, Coppa Davis: Italia ancora ai quarti di finale, ma bisogna recuperare Fognini

tennis-fabio-fognini-simone-bolelli-fb-fabio-fognini.jpg

L’Italia è la prima squadra a qualificarsi per i quarti di finale della Coppa Davis. Missione compiuta dalla squadra azzurra, che regola la Svizzera per 3-0, chiudendo i conti con la vittoria nel doppio odierno della coppia formata da Simone Bolelli ed Andreas Seppi. Un successo netto per quanto riguarda il punteggio, ma più difficile del previsto per l’Italia, che nella giornata di ieri ha rischiato di trovarsi anche sotto per 1-0.

Paolo Lorenzi ha vinto un match incredibile contro Marco Chiudinelli, annullando addirittura tre match point allo svizzero, prima di imporsi per 7-5 al quinto dopo cinque ore di match. Poi Seppi, autore di una prestazione comunque non positiva, ha sconfitto in quattro set Laaskonen, ha regalato il secondo punto e di fatto ha chiuso la contesa. Nel doppio di oggi non c’è stata partita con gli azzurri che hanno dominato e vinto in tre set.

Nonostante la pochezza di questa Svizzera, che senza Federer e Wawrinka non è una nazionale da World Group, l’Italia ha comunque dimostrato la sua forza ed è stata brava a non complicare una situazione che pareva essere molto tranquilla prima di scendere in campo.
La squadra capitanata da Corrado Barazzutti si conferma una delle più competitive in Coppa Davis, qualificandosi per la terza volta in quattro anni per i quarti di finale e in questa edizione ci sono anche grandi possibilità di avanzare fino alla semifinale, visto che probabilmente il prossimo avversario sarà l’Argentina, con cui giocheremo in casa sulla terra.

Necessario, però, sarà il recupero di Fabio Fognini. Il ligure si è procurato una lesione agli addominali mentre giocava il torneo di Rio de Janeiro e dovrà stare fermo almeno ancora un mese. La presenza di Fognini è fondamentale per l’Italia, perchè il tennista di Arma di Taggia è sempre stato un punto di riferimento ed un trascinatore in questa squadra, un vero e proprio uomo Davis,capace di innalzare da solo anche le prestazioni dei compagni.
Questa Italia ha tutte le carte per volare lontano e speriamo che anche la fortuna assista i ragazzi di capitan Barazzutti. La semifinale non è lontana e poi una volta tra le prime quattro tutto può succedere.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

andrea.ziglio@oasport.it

Foto pagina FB di Fabio Fognini

Tag

Lascia un commento

Top