Speed Skating, Mondiali Allround 2016: Kramer e Sablikova i favoriti. Giovannini per sfidare il mondo

andrea-giovannini-pagina-facebook.jpg

Siamo alla vigilia dell’ultima grande competizione internazionale della stagione 2015-2016 dello speed skating. L’appuntamento, programmato dal 5 al 6 marzo, è quello dei Mondiali Allround di Berlino (Germania) dove i più forti skater del mondo si cimenteranno lungo l’anello di ghiaccio della Speed Skating Hall Sportforum per conquistare l’iride e la gloria. Basandoci sulle valutazioni dei recenti Europei, tenutisi a Minsk (Bielorussia) dal 9 al 10 gennaio, i favoriti dovrebbero essere Sven Kramer e Martina Sablikova, campioni in carica a Calgary 2015 e già medaglia d’oro nella rassegna continentale bielorussa. L’asso olandese, dopo essersi imposto anche nei campionati iridati su singole distanze nei 5000m e 10000m, è in cerca dell’ottavo sigillo nell’Allround iridato. Gli avversari più qualificati, in attesa di conferme dalla start list, dovrebbero essere il belga Bart Swing, argento a Minsk, ed atleta decisamente solido in tutte e 4 le specialità (500, 1500, 5000 e 10000 metri) e l’altro Jan Blokhuijsen, bronzo europeo e molto forte nel mezzofondo. Guardando Oltreoceano eventuali inserimenti potrebbero esserci dagli atleti canadesi in particolare il primatista mondiale dei 10 chilometri Ted-Jan Bloemen (12’36″30). Sul versante femminile la sfida dovrebbe essere tra la ceca Martina Sablikova e Ireen Wust, prima e seconda e Minsk e con la Sablikova che punta chiaramente al quarto oro nella rassegna mondiale.

Per quanto concerne l’Italia, Berlino è un’altro test importante nel processo di crescita di Andrea Giovannini, quinto agli Europei e ormai in pianta stabile tra i migliori nelle distanze più lunghe. Il record tricolore sui 10000m (13’07″20) è la conferma dei miglioramenti del 22enne di Baselga di Pinè seguiti in scia anche dall’altro nostro portacolori presente in Germania Nicola Tumolero, secondo nella tappa di Coppa del Mondo di Stavanger (Norvegia) nella Divisione B dei 5000m. In campo femminile dovrebbe esserci Francesca Lollobrigida, qualificata di diritto dopo la competizione di Minsk e l’ottimo ottavo posto finale, a testimonianza dell’evoluzione di un’atleta che sulle rotelle è dominante. I tanti cambiamenti apportati alla sua preparazione e il trasferimento in Olanda cominciano a sortire i loro effetti nella romana che, anche dopo il quarto posto nella mass start mondiale, sta acquisendo sempre più fiducia nei propri mezzi.

programma mondiali berlino

fonte http://static.isu.org/

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: profilo facebook Andrea Giovannini

Lascia un commento

Top