Short Track, Mondiali 2016: l’Italia punta tutto sulle staffette

short-track-arianna-fontana-fb-arianna-fontana.jpg

Tutto pronto a Seoul per i Campionati del Mondo, ultimo grande appuntamento della stagione per lo short track. L’Italia in questa rassegna iridata punta tutto sulle staffette, complice anche qualche assenza a livello individuale ed è dalle prove a squadre che possono arrivare le uniche medaglie della competizione.

La staffetta femminile azzurra è assolutamente alla medaglia dopo essere salito per due volte consecutivamente sul gradino più alto del podio nelle ultime due tappe di Coppa del Mondo a Dresda e Dordrecht. Il quartetto “rosa” difende il bronzo ottenuto lo scorso anno, ma per confermarsi dovrà prima superare una difficile semifinale: infatti le azzurre sono state sorteggiate con le padrone di casa della Corea del Sud, con la Russia (seconda a Dordrecht) e con il Giappone (terzo a Dresda). Quasi sicuramente il quartetto italiano sarà composto da Arianna Fontana, Lucia Peretti, Elena Viviani ed Arianna Valcepina.

Fontana che si dedicherà solamente alla staffetta e non prenderà parte a nessuna gara individuale. Nelle startlist ufficiali si nota l’assenza della campionessa valtellinese, che non difenderà le tre medaglie conquistate la passate edizione e soprattutto il secondo posto nella classifica Overall. Saranno dunque Lucia Peretti ed Arianna Valcepina a difendere i colori azzurri nelle tre distanze (500m, 1000m e 1500m) e l’obiettivo è quello di provare a raggiungere almeno in una gara la semifinale e magari anche una Finale B, come già accaduto in stagione.

Grave assenza invece in campo maschile per la squadra italiana, che dovrà fare a meno di Yuri Confortola. Il miglior azzurro della stagione si è procurato la rottura di tibia e perone in allenamento e ha dovuto dire addio alla rassegna iridata. Un infortunio che crea grandi problemi anche alla staffetta, capace in stagione di conquistare anche un secondo posto a Shanghai. Senza il valtellinese per gli azzurri si fa davvero dura, anche perchè l’Italia è stata sorteggiata in una semifinale da brividi con Olanda, Corea del Sud e Cina e quindi ha davvero poche possibilità di accedere alla finale.

Qualche soddisfazione in più potremmo averla nelle gare individuali dove sono impegnati Tommaso Dotti e Davide Viscardi. Entrambi si trovano meglio nelle distanze più lunghe e tra 1000m e 1500m ci sono possibilità di vedere almeno un azzurro lottare per un posto in finale.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

twitter Andre_Ziglio

foto pagina FB di Arianna Fontana

Lascia un commento

Top