Sci Alpino, Coppa del Mondo: Pinturault cala il poker! Dominio anche a Kranjska Gora

Pinturault-2015-Campiglio-02-Foto-Cattagni.jpg

Alexis Pinturault (Foto Cattagni)


Il re del gigante attualmente è Alexis Pinturault. Quarta vittoria consecutiva in questa specialità per il francese, che si impone anche a Kranjska Gora. Un poker sensazionale per il 24enne di Moutiers che in questo momento non sembra davvero avere rivali in un finale di stagione che sa davvero di consacrazione per uno dei talenti più cristallini del panorama mondiale.
Si tratta della quindicesima vittoria in carriera per Pinturault, raggiungendo Jean-Noël Augert al secondo posto tra i francesi più vincenti nella Coppa del Mondo maschile, a solo tre vittorie da Jean-Claude Killy.

Conferma il secondo posto della prima manche l’austriaco Philipp Schoerghofer, staccato di 47 centesimi dal francese. Si tratta di un ritorno sul podio dopo oltre cinque anni per il 33enne di Salisburgo, bravissimo nella seconda manche a non farsi condizionare da un grave errore dopo il primo intermedio.

La vittoria permette a Pinturault di accorciare a 91 punti il distacco nella classifica di specialità da Marcel Hirscher. Un divario che poteva essere ridotto ancora di più, se non fosse per la straordinaria capacità di rimontare e salire ancora una volta sul podio dell’austriaco. Dopo aver chiuso al settimo posto la prima manche, Hirscher si è scatenato nella seconda (miglior tempo in assoluto), recuperando e trovando comunque un prezioso terzo posto a 69 centesimi dalla vetta.

Dal quarto posto il distacco da Pinturault sale sopra il secondo con il norvegese Henrik Kristoffersen a 1.12. Chiude i primi cinque della classifica Mathieu Favre. Bella rimonta per il giovane austriaco Manuel Feller, che recupera otto posizioni e chiude al sesto posto. Completano i primi dieci il norvegese Kristian Haugen, i francesi Victor Muffat-Jeandet e Cyprien Richard e ad ex aequo lo svizzero Justin Murisier e il tedesco Stefan Luitz.

Seconda manche senza lampi di gloria per i gigantisti azzurri: il migliore è Florian Eisath tredicesimo (+2.20), sceso di una posizione rispetto alla prima prova. Sedicesimo e diciottesimo rispettivamente Riccardo Tonetti e Manfred Moelgg. Caduto, invece, Luca De Aliprandini, che ha provato ad attaccare senza troppa fortuna.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 Foto CATTAGNI

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top