Sci Alpino, Coppa del Mondo: Fill-Paris duello azzurro in discesa, Schnarf brava con rimpianti, Brignone piccolo passo indietro


Paris Sci Tacca Pentaphoto

L’appuntamento con la storia per l’Italia è fissato per mercoledì 16 Marzo, quando si svolgerà la discesa libera maschile d St.Moritz. Prima dell’ultima gara della stagione la classifica di Coppa del Mondo di specialità vede Peter Fill appaiato ad Aksel Lund Svindal in testa con 436 punti, seguiti a soli quattro punti di distanza da Dominik Paris.

La situazione sorride dunque ai colori azzurri, ma va ricordato che se per caso la discesa venisse cancellata il titolo andrebbe a Svindal per il maggior numero di vittoria in stagione. La speranza è ovviamente che si possa gareggiare in piena regolarità e a quel punto la sensazione è che il grande favorito sia Dominik Paris. Il 26enne di Merano è entrato in forma nella seconda parte dell’annata e non scende dal podio dalla discesa in Corea di Jeongseon, con un secondo posto e due vittorie.

Anche a Kvitfjell Paris è stata semplicemente perfetto, centrando il secondo successo consecutivo e poi bissando il podio anche nel supergigante del giorno dopo, dimostrazione di una condizione fisica e mentale davvero eccezionale.

Ha subito, invece, la pressione Peter Fill, che ha chiuso solamente al decimo posto in discesa libera. Dopo delle ottime prova il nativo di Bressanone ha commesso alcuni errori nella parte alta, pregiudicando un risultato che lo avrebbe fatto stare molto più sereno in vista dell’ultima gara. Il rischio è quello che Fill si veda davvero sfilare dalle mani una coppetta che pareva essere ormai in suo possesso.

Il grande avversario per i nostri velocisti è certamente Kjetil Jansrud. Il norvegese è a 54 punti da Peter Fill e di conseguenza 50 da Dominik Paris; distacco che lo obbliga a vincere l’ultima discesa e poi sperare in una prestazione negativa dei due azzurri. Sabato anche lui potrebbe aver risentito un po’ della pressione, visto che era il grande favorito sulla pista di casa; anche perchè il giorno dopo ha vinto il supergigante, riaprendo insieme all’austriaco Kriechmayr la lotta per la coppetta di specialità, che vede in testa il giovane norvegese Aleksander Kilde.

 

foto Tacca/Pentaphoto da pagina FB FISI

CLICCA PAGINA 2 PER L’ANALISI SULLE GARE FEMMINILI DA LENZERHEIDE

Lascia un commento

Top