Scherma, Coppa del Mondo: Enrico Garozzo secondo a Budapest, Fiamingo alle Olimpiadi

Enrico-Garozzo-scherma-foto-augusto-bizzi-federscherma.jpg

Domenica tutta dedicata alla spada con il Grand Prix di Budapest, che ha visto scendere in pedana sia uomini che donne. L’Italia torna dall’Ungheria con il secondo posto di Enrico Garozzo e con la qualificazione alle Olimpiadi di Rossella Fiamingo.

Andiamo con ordine e partiamo dalla grande prestazione di Garozzo, che deve arrendersi in finale solamente al francese Gauthier Grumier con il punteggio di 15-4. In precedenza il 26enne nativo di Catania aveva sconfitto in semifinale il coreano Youngjeon Kweon (terzo insieme all’ungherese Boczko) per 14-9; mentre nei quarti Enrico aveva superato il francese Yannick Borel 15-12.

Nel tabellone principale della gara maschile c’era solo un altro azzurro, Marco Fichera, sconfitto al secondo turno da Borel per 15-11, dopo che aveva superato all’esordio l’olandese Tulen per 15-12.

L’altro verdetto di giornata è quello rappresentato dalla qualificazione alle Olimpiadi di Rossella Fiamingo. La siciliana ha superato la concorrenza di Mara Navarria, anche se fin dall’inizio il pronostico era tutto a favore della Campionessa del Mondo in carica.
Fiamingo arrivata fino ai quarti di finale, dove è stata sconfitta dalla russa Tatiana Logunova per 15-9. La siciliana aveva “festeggiato” il pass per il Brasile con la qualificazione agli ottavi, turno nel quale Mara Navarria, che era obbligata a chiudere al primo posto per sperare, è stata superata dalla coreana Shin A Lam per 15-11.

Sempre agli ottavi eliminata Giulia Rizzi (14-13 dall’ungherese Emese Szasz), mentre subito erano uscite Francesca Boscarelli, Francesca Quondamcarlo e Camilla Batini

La vittoria è andata alla cinese Xu Anqi che in finale ha sconfitto per 15-13 la tunisina Sara Besbes, mentre al terzo posto si classificano le due russe Logunova e Andryushina.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

 Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top