Scherma, Coppa del Mondo: a L’Avana vince Kruse, quarti fatali per Cassarà e Avola

scherma-andrea-cassarà-bizzi-federscherma.jpg

Se tra le donne era arrivata la vittoria di Arianna Errigo, al maschile, invece, nessun podio nella tappa di Coppa del Mondo a L’Avana. Sono due gli azzurri, Andrea Cassarà e Giorgio Avola, che si sono fermati ad un passo dalla zona medaglie nei quarti di finale, sconfitti rispettivamente per 15-12 dall’egiziano Alaaeldin Abouelkassem e dall’americano Race Imboden.

I due giustizieri degli azzurri si sono poi ritrovati in semifinale e a vincere è stato il fiorettista africano per 15-12. Nell’altra semifinale erano opposti il francese Jean Paul Tony-Helissey e il britannico Richard Kruse, con quest’ultimo che prima si è imposto sul transalpino per 15-12 e poi ha dominato la successiva finale con il punteggio di 15-5.

Tornando alle vicende della squadra azzurra, solo tre italiani erano riusciti ad entrare nel tabellone degli ottavi. Già detto di Cassarà e Avola, tra i migliori sedici si è piazzato anche Alessio Foconi, sconfitto da Imboden nettamente per 15-5.

Nel tabellone dei 32 eliminazioni per Andrea Baldini (15-11 con l’ucraino Hertsyk), Lorenzo Nista (15-10 con Imboden) e Damiano Rosatelli (15-6 con il cinese Lei).
Nel primo assalto di giornata erano usciti Daniele Garozzo (15-14 con Hertsyk), Edoardo Luperi (15-13 con lo spagnolo Llavador), Francesco Trani (14-10 nel derby con Nista), Tobia Biondo (15-9 con il francese Lefort) e Tommaso Lari (15-11 con il cinese Ma).

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

 Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top