Pallanuoto, preolimpico femminile 2016: il Setterosa batte 12-3 la Nuova Zelanda. Ma la Russia sorride

Giulia-Emmolo-Setterosa-Daniela-Bolla3.jpg

Il Setterosa conquista come da pronostico un’agevole vittoria sulla Nuova Zelanda per 12-3 nel preolimpico di pallanuoto femminile a Gouda. Tuttavia, per conquistare il primo posto nel girone B, le azzurre avranno una sola possibilità domani: battere la Russia.

Le zarine, scese in acqua alle 12.40, avevano prevalso per 10-2 sulla Francia. All’Italia serviva dunque sconfiggere le maori con 10 gol di scarto per scavalcare le russe nella differenza reti. Un obiettivo che sembrava ampiamente alla portata della selezione tricolore, avanti 9-2 a metà gara. Da lì in poi, tuttavia, le ragazze del ct Fabio Conti hanno allentato la pressione, chiudendo addirittura in parità (1-1) il terzo parziale.

Miglior realizzatrice Giulia Emmolo con 3 reti. La sensazione è che il Setterosa, soprattutto nella seconda metà di gara, abbia deciso di non spendere eccessive energie in vista del cruciale match con la Russia, a questo punto da vincere a tutti i costi per potersi giocare un quarto di finale più morbido (in teoria con il Canada).

Appuntamento a domani alle 16..40: Italia-Russia metterà in palio ben più di una fetta di Olimpiade.

Tabellino Italia-Nuova Zelanda 12-3 (5-0, 4-2, 1-1, 2-0)

Italia: Gorlero, Tabani 1, Garibotti 2, Queirolo 1, Radicchi, Aiello 1, Di Mario, Bianconi 1, Emmolo 3, Pomeri 1, Cotti, Frassinetti 2, Teani. All.: Conti.

Nuova Zelanda: Miucich, Mason, N. Lewis, Ferigo, S. Lewis, Harman 2, Boyd, Lopes Da Silva, Stoneman, Carevic, Bowry, Dance 1, Young 13. All.: Winstanley-Smith.

Superiorità: Italia 4/7 + 1 rigore, Nuova Zelanda 0/2.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Daniela Bolla

Lascia un commento

Top