Nuoto – Gabriele Detti, voglia di rivincita: “Penso solo all’ultima virata della gara olimpica”

Gabriele-Detti-nuoto-foto-Fabio-Castellanza.jpg

MILANO – Nel marzo del 2015, al Trofeo Città di Milano, Gabriele Detti partì molto bene: 15’00”93 nei 1500 stile libero dietro al gemello Gregorio Paltrinieri (14’58”49) e 3’49”64 nei 400 sl. Sembrava poter consacrarsi ai Mondiali di Kazan e invece quella in via Mecenate fu la sua prima e ultima apparizione dell’anno in vasca lunga. Colpa di un’infiammazione alle vie urinarie che, fortunatamente, adesso è superata e dimenticata grazie anche alle due medaglie degli Europei in corta di dicembre.

Non mi piace parlare dell’anno scorso – ha detto il 21enne livornese giovedì mattina al termine della conferenza stampa di presentazione dell’evento meneghino che scatterà venerdì pomeriggio in via Mecenate -, ho fatto di tutto per cancellarlo dalla mente anche se ovviamente non è possibile. Nel 2015 qui sono andato molto forte e già pensavo a chissà cosa. Invece adesso vivo alla giornata: da venerdì Milano, poi gli Assoluti ad aprile, quindi vedremo“.

Appena tornato da un lungo mese di collegiale tra l’altura del Messico e il sole della Florida, Detti ha spiegato i metodi di lavoro di coach Stefano Morini senza risparmiare irripetibili battute in dialetto toscano: “Personalmente ho cercato di migliorare la partenza, per renderla più aggressiva senza perdere poi energie nel finale. Abbiamo faticato tantissimo nuotando circa 16-18 chilometri al giorno. Ma è l’anno olimpico e a ogni allenamento si cerca di dare quel qualcosa in più che si spera possa servire quest’estate“.

Cosa pensa se chiude gli occhi e immagina Rio? La virata ai 350 metri e quella ai 1450. Non ho preferenze di specialità: le sto preparando entrambe allo stesso modo“. Verso un’ultima vasca di gloria? Chissà…

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Fabio Castellanza

Lascia un commento

Top