Nuoto, dalla Russia: Yulia Efimova positiva al meldonium! Se confermato rischia squalifica a vita

Yulia-Efimova-nuoto-foto-da-pagina-FB-Georgian-Swimmers-Club.jpg

Clamoroso dalla Russia. O forse no. Il sito Se, ripreso dal più autorevole Sport Express e anche dalla prestigiosa testata statunitense Swimming World News, annuncia la positività della nuotatrice Yulia Efimova al meldonium. Ecco un’altra potenziale vittima illustre della sostanza vietata dalla Wada dal 1 gennaio 2016 e che rischia di sconvolgere ulteriormente il mondo dello sport russo dopo l’annuncio a sorpresa di Maria Sharapova cui hanno fatto seguito molti altri casi – in sport differenti – negli ultimi dieci giorni.

La notizia non è stata confermata ufficialmente, ma sarebbe già nota all’interno della Federazione russa. Efimova, campionessa mondiale in carica dei 100 rana e bronzo nei 50, era già stata squalificata nel 2013 per steroidi anabolizzanti. Scontò 16 mesi di stop prima di tornare a gareggiare a battere la lituana Ruta Meilutyte, più volte arrabbiata con la Fina per un confronto a suo dire “impari”.

Se la positività fosse tale, la recidiva Efimova rischierebbe una squalifica a vita. Anche SwimSwam conferma la voce. Il portale russo Rbc aggiunge ulteriori dettagli: la notizia è stata svelata da una fonte federale e il controllo risale a questa stagione. Con l’1’05”70 nuotato settimana scorsa a Orlando, Yulia Efimova è in testa ai ranking 2016 dei 100 rana. Saranno ore bollenti.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Georgian Swimmers Club

Lascia un commento

Top