Nuoto: Arena lancia il costume Powerskine Carbon-Ultra per Rio 2016

Schermata.del_.2016.03.03.00.02.35.jpg

Il nuoto si fa…ultra. Arena, sponsor tecnico con sede a Tolentino (Marche) e prestigio internazionale, ha presentato la sua novità per la stagione 2016. Un anno chiave, perché olimpico, in cui nulla andrà lasciato al caso. Nemmeno il costume. Ecco perché è nato il Powerskine Carbon-Ultra.

Collegando tra loro le principali fasce muscolari pur assicurando un controllo differenziato del movimento del busto e delle gambe, questo rivoluzionario sistema aumenta l’efficienza della nuotata e migliora la posizione in acqua – si legge nel comunicato ufficiale rilasciato alla stampa riguardo l’Ultra-Link System, una speciale struttura interna sviluppata per ottimizzare la struttura fisica di ogni atleta -. Esercitando una compressione mirata su punti specifici del corpo, incrementa il supporto e modella il profilo per una formidabile idrodinamicità, riducendo turbolenze ed attrito“.

Paroloni tecnici che stanno dietro a ore e ore di studio in laboratorio. Perché il nuoto è sempre di più una scienza, si spera vincente. C’è la rete Ultra-Cage, un tessuto esterno con aggiunta di carbonio per garantire “una compressione intelligente ancora più efficace, senza compromettere l’ampiezza e la libertà di movimento“, e ci sono le parti interne (Infinity-Loop, X-Pivot e Ultra-Compression Panels) sempre più tecnologiche.

E c’è poi soprattutto la reazione di chi, con questi costumi, punterà a vincere una medaglia a Cinque Cerchi. Ha detto Gregorio Paltrinieri: “Il nuovo Carbon è davvero comodo da indossare: si adatta perfettamente alle gambe e alla zona degli addominali bassi. Non oppone resistenza alla virata e ti permette di sentire il movimento delle gambe in acqua“. Gli hanno fatto eco fuoriclasse del calibro di Adam Peaty (“Fantastica la doppia rete in carbonio. Incredibile come aumenta ulteriormente la compressione“), Sarah Sjoestroem (“La forza principale del CarbonUltra è la sua incredibile libertà di movimento in acqua“) e Ruta Meilutyte (“È fantastico addosso. Ti lascia massima libertà di movimento, aumentando la compressione nei punti del corpo in cui è necessario e ti aiuta a mantenere un assetto ideale. E poi è davvero bello!“). E lo indosseranno ancora James Magnussen, Ranomi Kromowidjojo e Chad Le Clos.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Lascia un commento

Top