Motomondiale, GP Qatar 2016: il belga Loi 1° e Bulega 3° con caduta in Moto3. Morbidelli 6° in Moto2

10612734_1264426923570631_5968896651099754142_n.jpg

Non solo MotoGP nel primo giorno di scuola del Motomondiale sul circuito di Losail (Qatar) per il primo appuntamento iridato 2016. Moto3 e Moto2 hanno, infatti, animato la scena con due sessione di prove libere utili ai piloti per trovare il giusto feeling con i 5,4 km del tracciato arabo. Ebbene nelle cilindrata inferiore il più veloce di questo giovedì su due ruote è stato il belga, di chiare origini italiane, Livio Loi che in sella alla Honda del Team RW Racing GP BV ha fatto segnare il crono di 2’05″832, nuovo record della pista ed unico a scendere sotto il limite del 2’06”. Loi ha preceduto nella graduatoria “combinata” due esordienti della categoria: Joan Mir sulla Ktm del Team Leopard Racing (2’06″160) e il nostro Nicolò Bulega (2’06″184) dello Sky Racing Team Vr46. Una conferma quella di Bulega che già nei test invernali aveva mostrato grandi qualità velocistiche e di adattamento che però debbono ancora essere del tutto affinate per la caduta al 7′ dal termine dell’ultima sessione. Va detto che è stata un day 1 estremamente positivo per i colori italiani visto che ben 5 rider si sono classificati nella top 10. In quarta posizione, sempre dello Sky Racing Team VR46, troviamo Romano Fenati in 2’06″195 a precedere Francesco Bagnaia, in sella alla Mahindra del Team Aspar in 2’06″257. A chiudere la pattuglia nostrana (top 10) Andrea Locatelli settimo (Leopard Racing) in 2’06″277 e Niccolò Antonelli nono (Ongetta-Rivacold) in 2’06″337. Per quanto concerne gli altri italiani, Enea Bastiani ha conseguito la quattordicesima posizione, immediatamente dietro ad un altro dei favoriti del Mondiale 2016 Fabio Quartararo (2’06″550), con il crono 2’06″567 ancora non perfettamente a proprio agio con la sua Honda mentre Andrea Migno, terzo pilota dello Sky Racing Team VR46, ha ottenuto la diciannovesima posizione in 2’06″961. A chiosa della graduatoria: Fabio Di Giannantonio, Stefano Valtulini, Lorenzo Petrarca e Fabio Spirarelli.

GRADUATORIA COMBINATA (FP1, FP2) MOTO3

moto3

Per quanto concerne la Moto2 è stato il tedesco Jonas Folger il più rapido con il tempo di 1’59″566 davanti al britannico Sam Lowes in 1’59″657 e allo spagnolo Alex Rins in 1’59″678″. Da sottolineare che i primi 10 sono tutti racchiusi in meno di mezzo secondo, a testimonianza del grande equilibrio nelle due sessione di prove disputate. Il campione del mondo 2015 Johann Zarco ha conquistato la quinta piazza in 1’59″889 davanti al nostro Franco Morbidelli apparso (1’59″896) decisamente in ripresa dopo i tanti problemi fisici che hanno costellato il suo 2015. Morbidelli ha preceduto un altro alfiere di casa Italia, Lorenzo Baldassarri in 1’59″979 e il terzo azzurro nella top10 è Simone Corsi (nono in 2’00″038) davanti al fratello di Marc Marquez, Alex.

GRADUATORIA DEI TEMPI COMBINATI (FP1,FP2) MOTO2

moto2

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Sky Racing Team VR46

Lascia un commento

Top