Milano-Sanremo 2016: tutto il fascino di una Classicissima senza re

IMG_4142-0.jpg

La Milano-Sanremo torna il sabato, l’arrivo in via Roma e nessun padrone. Esattamente come vuole la tradizione. E sulla città meneghina c’è aria di Primavera: è tempo di Classicissima. Una Sanremo per tanti.
Sarà la Sanremo di Fabian Cancellara. L’ultima della locomotiva di Berna che sul Poggia lascerà l’ennesima firma d’autore. Sarà la Sanremo di Peter Sagan, la prima con la maglia iridata in cerca della prima Monumento di una carriera, fino ad ora, da piazzato. Sarà la Sanremo di Fernando Gaviria, lo spauracchio dei velocisti che non si può porre limiti. Sarà la Sanremo di Alexander Kristoff, tagliato su misura per i 300 chilometri dalla pianura padana alla riviera. Sarà la Sanremo di Greg Van Avermaet, mai così avanti nel borsino dei favoriti. Sarà la Sanremo di Michael Matthews, maturo e pronto al primo successo di questo calibro in carriera.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA MILANO-SANREMO

Sarà la Sanremo dei mille outsider, da Stybar a Bouhanni, da Kwiatkowski a Boasson Hagen per fare 4 nomi. Sarà la Sanremo dell’Italia e degli italiani, con Nibali che sfoggia il tricolore già vincente nell’ultima edizione de Il Lombardia, Ulissi che vuole sorprendere, Bonifazio confermarsi sulle strade di casa, Nizzolo dimostrare di valere queste corse, Modolo e Colbrelli per tornare a fare la voce grossa in una gara che li ha già visti protagonisti.

Sarà una Sanremo tutta da vivere, 291 chilometri di attesa e poesia, la porta verso il Paradiso delle Classiche. Benvenuta, Primavera. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Tag

Lascia un commento

Top