Lo sci alpinismo sogna le Olimpiadi: presto il riconoscimento dal CIO

Sci-alpinismo-Italia-staffetta-FISI.png

Lo sci alpinismo è una disciplina invernale che appassiona sempre più persone – anche e soprattutto in Italia, visti gli ottimi risultati della nazionale azzurra in Coppa del Mondo. Con un numero di tifosi e praticanti sempre crescente, la Federazione Internazionale di Scialpinismo (ISMF) ha deciso di portare la propria candidatura al Comitato Olimpico Internazionale (CIO), con l’obiettivo finale di entrare nel programma a cinque cerchi. A tal fine, la ISMF si sta impegnando per riempire i requisiti richiesti dal CIO e diventare innanzi tutto uno sport riconosciuto dallo stesso Comitato.

Se il CIO ha già manifestato il proprio interesse per questa disciplina nell’aprile del 2014, il riconoscimento pieno potrebbe arrivare già dalla prossima estate: “Abbiamo di fronte una strada ancora lunga – ha spiegato Armando Mariotta, presidente della ISMF, nel comunicato stampa ufficiale – ma ci sono molte ragioni per cui il nostro sogno potrebbe realizzarsi“. L’eventuale programma vedrebbe in calendario tre disicpline (vertical race, sprint e individuale), con la possibilità di avere una vetrina già a partire da Pyeongchang 2018, in attesa di entrare poi stabilmente nel novero degli sport olimpici invernali, che diventerebbero così sedici.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FISI

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top