LIVE – Ginnastica, Coppa del Mondo IN DIRETTA – A Stoccarda sorpresa Scheder! Trionfo Germania, Meneghini ultimi con 3 cadute. Agli USA la Sfera di Cristallo

12525570_1029391207149998_4682772980037679024_o.jpg

Alle 12.30 inizierà a Stoccarda (Germania) l’ultima tappa della Coppa del Mondo 2016 di ginnastica artistica. Alla Porsche Arena si assegna la Sfera di Cristallo, ormai nelle mani degli USA che dopo i successi di Gabby Douglas a Newark e di MyKayla Skinner a Glasgow si affidano ad Amelia Hundley per chiudere i conti.

L’Italia si aggrappa a Elisa Meneghini per salire posizioni e per sognare il podio finale, magari passando da un podio di tappa che può essere alla portata dell’azzurra. Per il successo c’è in ballo anche Seda Tutkhalyan, ma occhio al rientro internazionale dell’olimpica Rebecca Tunney.

Elisa dovrà fare corsa sulla canadese Isabela Onyshko e sulle tedesche Scheder e Schaefer: stando davanti a loro l’Italia si garantirebbe il podio della Coppa del Mondo per Nazioni.

OASport offre la DIRETTA SCRITTA dell’intera competizione con cronaca, punteggi, classifiche, analisi per sapere minuto per minuto quello che sta succedendo a Stoccarda. Rimanete costantemente aggiornarti schiacciando F5 sui vostri computer e facendo refresh sui vostri dispositivi.

 

14.30 Grazie per averci seguito in questa diretta. A breve cronaca e risultati. Alle 16.00 tutti al Trofeo di Jesolo.

14.27 Gli USA conquistano la prima storica edizione della Coppa del Mondo per Nazioni anche se la Hundley è solo terza dopo i successi di Douglas e Skinner. La Germania è seconda grazie al successo odierno della Scheder. Il Canada si prende la terza posizione grazie alla grande giornata di Onyshko che con l’argento sorpassa la Gran Bretagna della Tunney: britanniche quarte, davanti all’Italia che dopo i quinti posti di Ferlito e Mariani scivola con Meneghini.

14.25 Contro tutti i pronostici! Sophie Scheder ha vinto la Deutscher Pokal, ultima tappa della Coppa del Mondo 2016 di ginnastica artistica. Davanti al proprio pubblico di Stoccarda la tedesca si è imposta con 57.032, amministrando il tesoretto conquistato alle parallele. Secondo posto per la canadese Isabela Onyshko (56.665), terza la statunitense Amelia Hundley (56.499) che vince il duello con Seda Tutkhalyan (55.899). Ultima Elisa Meneghini, protagonista di una brutta gara (51.931) condita da tre cadute e da un grave errore.

14.15 Non una grandissima giornata per Amelia Hundley che ottiene solo 14.000, sale a 56.499 ma le basta per rimanere davanti a Seda Tutkhalyan (55.899). Ora vediamo le risposte di Onyshko e Schder che ha davvero la Deutscher Pokal in mano.

13.59 Elisa Meneghini chiude la propria gara col 13.733 al corpo libero, valido per salire a 51.931 nel concorso generale individuale. UItimo posto per l’azzurra. L’Italia chiuderà la Coppa del Mondo per Nazioni al quinto posto.

13.57 Corpo libero positivo per Elisa Meneghini che riscatta così gli errori della giornata, chiusa con 3 cadute (2 trave, 1 volteggio) e un grave errore alle parallele.

13.54 Ora minuti di riscaldamento al corpo libero prima dell’ultima rotazione.

13.52 Scheder con 14.433 alla trave mantiene la vetta della classifica! La tedesca comanda con 43.532, ha nove decimi di vantaggio sulla Onyshko e sulla Tutkhalyan! La Hundley è in ritardo di due decimi dalla canadese e dalla russa. Elisa Meneghini ultimissima con 38.198, difficile andare a prendere anche la Tunney (39.466). Addio sogni di podio dell’Italia nella Coppa del Mondo per Nazioni.

13.48 Isabela Onyshko ottiene 14.433 alla trave con cui balza al comando di 66 millesimi sulla Tutkhalyan e due decimi sulla Hundley. Ora la risposta della capolista Scheder.

13.40 Per la statunitense solo 14.300.

13.35 Hundley tenta una difficile rimonta…

13.32 Che trave di Tukhalyan! Meravigliosa la russa che stampa un 14.800 e ora balza al comando della classifica in attesa delle risposte di Scheder e Hundley. Occhio però anche a Tunney e Onyshko.

13.28 Pauline Schaefer esalta il suo pubblico anche se ha dovuto salvare una clamorosa caduta. Il bronzo iridato non supera quota 13.566.

13.24 Elisa Meneghini 12.266 alla trave, con due cadute…

13.22 Il teso avvitato e il doppio giro non sorridono ad Elisa che dopo tre esercizi è già caduta tre volte e ha commesso anche un grave errore alle parallele. Chiuderà sicuramente all’ultimo posto, l’Italia deve dire addio al sogno del podio finale.

13.20 Doppia caduta! Peggio di così non potrebbe dire.

13.20 Ancora una caduta per Meneghini! Gara da dimenticare al più presto!

13.18 Ora minuti di riscaldamento alla trave. Elisa Meneghini eseguirà il suo esercizio per prima: speriamo che arrivi un pronto riscatto sul suo attrezzo preferito.

13.16 Solo 13.266 per la Hundley che così scivola al quarto posto (28.199). Al comando una strepitosa Sophei Scheder (29.099) davanti al pubblico di casa e con otto decimi abbondanti di margine su Rebecca Tunney e Isabela Onyshko (28.266). Elisa Meneghini in fondo alla classifica, distaccatissima da tutte le avversarie (25.932). Quinta Tutkhalyan (27.833), sesta Schaefer (27.699), settima Van Gerner (27.499).

13.06 Staffilata di Sophie Scheder sugli staggi: 15.033! Da superspecialista non delude le aspettative, la Porsche Arena va in visibilio per la beniamina di casa al comando con 29.099. Deve però attendere i risultati di Amelia Hundley e di Pauline Schaefer.

13.04 Intanto Isabela Onysho con delle parallele da 14.233 affianca la Tunney al comando (28.266).

13.00 Il rientro della Tunney alle parallele è più che soddisfacente: 14.366. Comanda la classifica con 28.266, quattro decimi di vantaggio sulla Tutkhalyan (27.833). Ora però attendiamo la superspecialista Schaefer.

12.55 Tutkhalyan invece si riscatta alla grande: 14.433 con un esercizio molto pulito. Ora vediamo come risponderà Rebecca Tunney.

12.54 Il punteggio è una mazzata decisiva: 12.766. A metà gara è sotto ai 26 punti (25.932)…Sfumato qualsiasi sogno di gloria.

12.52 Al momento non è giornata per la Meneghini che sbaglia anche l’approccio alla Kippe e deve praticamente riprendere il suo esercizio.

12.50 Speriamo che Elisa si riscatti dal grave errore alla tavola sull’avvitamento e mezzo che è sempre stato nelle sue corde.

12.48 Si è concluso il riscaldamento alle parallele. Elisa Meneghini, ultima dopo il volteggio, aprirà la rotazione. Si seguirà la classifica parziale invertita. Ultima a esibirsi sarà Amelia Hundley.

12.44 Classifica dopo la prima rotazione. Al comando Amelia Hundley (14.933) che ha subito creato un solco importante sulle rivali. La più vicina è la tedesca Pauline Schaefer (14.533) che precede la connazionale Sophie Scheder (14.066). Quarta la canadese Isabela Onyshko (14.033), quinta l’olandese Celine Van Gerner (13.966), sesta la britannica Rebecca Tunney (13.900), settima Seda Tutkhalyan (13.400), chiude Elisa Meneghini (13.166).

12.42 Sbaglia anche Tutkhalyan: 13.400.

12.40 Amelia Hundley non perde un colpo: doppio avvitamento da 14.933, ora vediamo la risposta della Tutkhalyan.

12.39 I sogni di gloria rischiano di morire su questo 13.166. Difficile rimontare da qui. Speriamo nel miracolo. Ricordiamo che Elisa è arrivata a Stoccarda ieri viaggiando in macchina per lo sciopero degli aerei. Questa non può essere una scusante.

12.38 Elisa Meneghini è clamorosamente caduta sull’avvitamento e mezzo. Che amarezza

12.35 Infatti i giudici non premiano più di tanto la canadese: 14.033.

12.34 Imprecisione di Isabela Onyshko che pizzica la riga di out in atterraggio divaricando anche le gambe.

12.33 Scheder fa leggermente meglio e con 14.066 scavalca la Tunney.

12.30 Si inizia con il 13.900 di Rebecca Tunney al volteggio

12.30 Gli USA puntano alla prima storica Sfera di Cristallo per Nazioni. Vantaggio ampio sulla Gran Bretagna. Italia, Germania e Canada in lotta: tedesche e teutoniche hanno cinque punti di vantaggio sulle azzurre, servirà che Elisa Meneghini stia davanti a Onyshko e Shaefer/Scheder per piazzare il colpaccio.

12.26 Classici minuti di riscaldamento per iniziare la competizione precisi alle 12.30 come da programma. In Germania non si scherza.

12.24 Si parte dal volteggio. Ad aprire la gara sarà Rebecca Tunney, Elisa Meneghini salirà per sesta precedendo le favorite Hundley e Tutkhalyan.

12.21 Presentata anche Elisa Meneghini che veste un body azzurro intenso con inseriti in bianco.

12.20 Le ginnaste stanno entrando una a una alla Porsche Arena! Come a Glasgow vengono presentate a gran voce dallo speaker.

 

Lascia un commento

Top