Judo: Kayla Harrison verso le MMA come Ronda Rousey?

Judo-Kayla-Harrison-IJF.jpg

Ai Giochi Olimpici di Pechino 2008, Ronda Rousey conquistò la medaglia di bronzo nel judo. La sua compagna di stanza in New Hampshire, a quel tempo, era Kayla Harrison, poi le strade delle due si divisero: la prima scelse di sperimentare le nascenti Mixed Martial Arts (MMA), mentre la seconda continuò con il judo, vincendo l’oro olimpico a Londra 2012 nella categoria 78 kg, prima judoka statunitense ad ottenere questo risultato. Harrison, attuale numero uno del mondo, punterà ad un nuovo podio a cinque cerchi a Rio 2016, ma potrebbe poi decidere di seguire l’ex compagna di stanza nel mondo delle MMA.

Interrogata sul suo futuro dalla stampa statunitense, Harrison ha in effetti ammesso che le MMA rappresentano una delle principali possibilità per il suo avvenire post-olimpico. La venticinquenne ha anche detto di essere rimasta in contatto con Rousey, e di aver discusso con lei circa un possibile passaggio a questo nuovo mondo: “La definirei una frenemy“, ha detto Harrison, con un gioco di parole tra la parola “friend” (amica) ed enemy (nemica). Le due in effetti hanno sempre vissuto una certa rivalità sin da giovanissime, ma l’esempio di Rousey, di tre anni più grande, è servito ad Harrison per costruire le sue imprese con spirito di emulazione. E chissà che le due non possano sfidarsi direttamente in un futuro non distante…

 

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagini: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top