Hockey su ghiaccio, playoff Serie A: gara-7 tra Asiago e Valpellice vale la semifinale

Conway-Valpellice-2016-hockey-su-ghiaccio-foto-Renzo-Brico.jpg

L’unica gara-7 dei quarti di finale dei playoff della Serie A di hockey su ghiaccio si giocherà questa sera all’Odegar (face off alle 20.30) tra Asiago e Valpellice. Un risultato forse inaspettato, tra la terza e la sesta forza della regular season, ma fortemente influenzato dagli infortuni che hanno subito i due portieri dei campioni d’Italia in carica, Chris Carozzi (il goalie titolare) e Alessandro Tura (il suo backup). Il giovane Davide Mantovani, classe 1995, ha retto bene l’impatto con le sei partite finora disputate, ma non è difficile capire che i piemontesi, già vincitori della Coppa Italia a dicembre, ne hanno ricavato coraggio extra per rimontare da 1-3 a 3-3 e trascinando la contesa allo spareggio decisivo.

L’arma in più dei Bulldogs, poi, si sta rivelando Michael Colavecchia, arrivato a Torre Pellice per le ultime settimane del campionato e subito pronto a recitare un ruolo da protagonista nei playoff. In gara-6 si è scatenato, mettendo a referto ben tre gol e un assist per un totale di otto punti già realizzati nella post season. Anche Edoardo Caletti, talentuoso centro ex Milano, sta facendo male alla squadra che eliminò i Rossoblu l’anno scorso con un perentorio 4-0 in semifinale soprattutto a suon di assist (sei negli otto punti del suo tabellino complessivo). Infine il Valpellice, nonostante un’instabile situazione societaria denunciata via Twitter da molti ex giocatori ancora in attesa – a loro dire – di una parte dello stipendio e perso a gennaio direzione Brunico lo storico capitano Trevor Johnson, sta rappresentando sul ghiaccio gli spiriti mai domi di Pat Curcio, head coach che ha iniziato l’anno prima di trasferirsi, con ottimi risultati, al Lugano, e Tom Barrasso, il nuovo allenatore che può vantare due Stanley Cup vinte con la maglia dei Pittsburgh Penguins, una delle migliori franchigie della NHL.

L’Asiago, che affronterà il dentro o fuori nel difficile percorso di conferma dello scudetto vinto lo scorso aprile tra le mura amiche e con il pubblico di casa, ritroverà Tura, già disponibile in gara-6 come backup di Mantovani. Da valutare le scelte di Patrick Lefebvre: confermare il giovane portiere o cambiare in corsa per garantire maggiori sicurezze a un reparto, quello arretrato, che nel 2014-2015 costruì gran parte del successo della formazione allora allenata da John Parco? Intanto sarà fondamentale segnare un gol in più dei rivali: ci proveranno soprattutto Anthony Luciani (dieci punti nella serie), Sean Bentivoglio (nove) e Anthony Nigro (otto). Dalla parte dei veneti anche la cabala: l’anno scorso da una serie soffertissima contro l’Appiano, vinta proprio a gara-7 all’Odegar, partì la cavalcata tricolore che estromise Milano (4-0) e Renon (4-3). In caso di passaggio del turno, già da giovedì ci sarebbe il Val Pusteria per la semifinale.

DENTRO O FUORI! Domani all’Odegar gara 7: chi sbaglia va a casa, chi vince inizierà la serie semifinale contro Val…

Pubblicato da Asiago Hockey 1935 su Lunedì 14 marzo 2016

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto: Renzo Brico

Lascia un commento

Top