Giro di Catalogna 2016: gran sparata di Martin, battuto Contador. Bene Formolo

Dan-Martin-Pagina-FB-Il-Lombrdia.jpg

Si inizia a far sul serio al Giro di Catalogna, arrivano le prime ascese. A trionfare nella terza tappa, partita da Girona e giunta in vetta a La Molina dopo 172 chilometri è Daniel Martin (Etixx Quick Step) che bissa il successo della Volta a la Comunitat Valenciana, giungendo dunque già a quota due vittorie in questa stagione. Azione splendida per l’irlandese, che ha anticipato tutti i migliori scalatori. Piazzamento per Alberto Contador. Per Martin anche la vetta in classifica generale.

Salite sin dai primi chilometri di gara. Sono andati all’attacco sette uomini: Julien Alaphilippe (Etixx- QuickStep), Koen Bouwmann (LottoNL-Jumbo), Kevin Réza (FDJ), Johan Van Zyl (Dimension Data), Jan Hirt (CCC Sprandi Polkowice), Huub Duijn (Roompot-Oranje) e Alex Howes (Cannondale). A circa 70 chilometri dal traguardo sono rimasti al comando in due: Duijn e Howes, senza però riuscire a resistere alla rimonta del plotone. A 30 dall’arrivo è andato al contrattacco Pieter Weening (Team Roompot – Oranje), che ha raggiunto e staccato i fuggitivi della prima ora, agguantati dal plotone. L’olandese ha guidato la corsa per circa 20 chilometri, non riuscendo a guadagnare più di un minuto di vantaggio: la sua fuga si è conclusa con l’approcciare dell’ascesa finale. Da ricordare che a metà gara circa si è ritirato l’ex leader della classifica Nacer Bouhanni (Cofidis).

Primo a muoversi il colombiano Jarlinson Pantano (IAM), seguito e staccato dal belga Vervaeke (Lotto Soudal). A fare il ritmo dietro è stato il Team Sky. Su una salita non del tutto durissima, il primo a provarci è stato Wout Poels (Sky), seguito da Contador e Quintana, con anche Froome sull’attenti. I big annunciati alla vigilia si sono dati battaglia, ma a spuntarla è stato Daniel Martin (Etixx Quick Step), con una sparata eccezionale negli ultimi 600 metri. Piazzati il Pistolero della Tinkoff e Romain Bardet (AG2R). Molto bene il nostro Davide Formolo (Cannondale), sesto a 11” dalla vetta. Attardato Fabio Aru, apparso non al top della condizione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Il Lombardia

Lascia un commento

Top