Ginnastica, Team Challenge – Vince la Russia di Melnikova. Parallele da over 15: Seitz e Spiridonova incantano. Steingruber show al libero

Giulia-Steingruber-Baku.jpg

La Russia ha vinto il Team Challenge disputato nel weekend a Stoccarda (Germania). La Nazionale dei Rodionenko si è imposta nella prima gara a squadre della stagione, in contemporanea con il Trofeo di Jesolo.

Melnikova e compagne si sono imposte con 170.296, rifilando cinque punti e mezzo di distacco alla Germania (164.796), terza la Svizzera (161.530), quarta la Polonia (160.163).

 

Alle parallele è stato spettacolo vero dove abbiamo potuto ammirare addirittura quattro over 15. Giganteggia su tutti la tedesca Elisabeth Seitz (15.366) che dopo la bomba piazzata in Coppa del Mondo si replica davanti al pubblico di casa, sconfiggendo sull’attrezzo il fenomenale terzetto russo che ha dato un’estrema prova di compattezza sugli staggi: Kapitonova (15.133), Spiridonova (15.133), Melnikova (15.033).

Senza l’annunciata Aliya Mustafina, con Seda Tutkhalyan impegnata in Coppa del Mondo (quarta, sempre alla Porsche Arena) e con poche notizie date su Maria Kharenkova dopo il forfait di Glasgow, la Russia ha comunque dimostrato un’ottima tenuta soprattutto grazie ad Angelina (14.433 al quadrato, in formazione anche Anastasia Dmitrieva ed Evgeniia Shelgunova.

 

In gara anche Giulia Steingruber, alla seconda uscita stagionale dopo la prova di Linz due settimane fa. La Campionessa d’Europa ha faticato all’amato volteggio (12.866) e alle mai amate parallele (12.266). Nell’altra metà di gara, però, l’elvetica si è davvero scatenata piazzando un doppio 14.766 tra trave e corpo libero. Dopo l’infortunio patito ai Mondiali, la bionda di San Gallo sta cercando di ritrovare la forma fisica migliore in vista del Test Event dove tra un mese sarà impegnata a caccia del pass per le Olimpiadi 2016.

La Germania, oltre a Seitz, ha mostrato una buona compattezza di squadra con Tratz, Philipp, Voss, Griesser. Aggiungendoci Scheder e Schaefer che hanno spiccato in Coppa del Mondo (Sophie ha vinto la tappa di Stoccarda), la Nazionale teutonica può ambire al pass olimpico da staccare al Test Event.

In pedana anche Martha Pihan-Kulesza che in Serie A veste il body della Pro Lissone. La polacca ha purtroppo commesso un errore alle sue parallele (11.966) e ha faticato al corpo libero (12.033), completa con 13.900 alla trave e 13.866 al volteggio. Anch’ella sarà impegnata a Rio per cercare la qualificazione alle Olimpiadi 2016.

 

Nella competizione maschile era presente anche l’Italia che ha concluso la prova al quinto posto (171.564). In campo Ludovico Edalli (14.200 al cavallo, 14.300 al volteggio, 14.633 alle parallele) e Matteo Morandi (15.033 agli anelli, 13.733 alle parallele) che sulla carta dovrebbero volare al Test Event per cercare la qualificazione alle Olimpiadi (l’Italia potrà partecipare ai Giochi con un solo atleta), Andrea Cingolani (12.933 al corpo libero, 14.933 agli anelli, 14.700 al volteggio), Paolo Principi (14.400 al corpo libero, 14.333 al cavallo, 13.966 alla sbarra), Enrico Pozzo (14.400 alla sbarra).

Vittoria della Gran Bretagna (177.228) che ha preceduto di mezzo punto l’Ucraina di Oleg Verniaiev (176.762), il Brasile completa il podio (175.428) prevalendo di un soffio sulla Germania (175.195).

 

 

Lascia un commento

Top