Ginnastica, Serie A 2016 – Spettacolo a Roma: l’analisi di squadre e ginnaste, tra ritorni e attese. Chi brillerà?

12525570_1029391207149998_4682772980037679024_o.jpg

Sabato 2 aprile si disputerà al PalaLottomatica di Roma la terza tappa della Serie A 2016 di ginnastica artistica. Vediamo quali sono i temi caldi della gara, cosa aspettarci, come stanno le varie squadre e su quali ginnaste puntare gli occhi.

 

BRIXIA BRESCIA – Le Campionesse d’Italia hanno vinto le prime due tappe della Serie A 2016. A Rimini hanno controllato bene la gara, ad Ancona hanno sfruttato un pizzico di fortuna dopo un pomeriggio difficile e con diversi errore. Le Leonesse sono imbattute nel massimo campionato italiano da oltre due anni e mezzo, si presenteranno al PalaLottomatica con l’obiettivo di colonizzare la Capitale e ipotecare l’ennesimo scudetto.

L’attenzione sarà soprattutto sulle singole ginnaste. Vanessa Ferrari sta proseguendo il suo percorso di riabilitazione ed è attesa al più presto in campo gara per dare nuovo sfoggio del suo talento. Erika Fasana si sta riprendendo dai problemi fisici avuti nel 2015, è salita sugli staggi del PalaRossini e la aspettiamo più pronta che mai verso la sua forma migliore. Un po’ lo stesso discorso per Sofia Busato (al momento ammirata “solo” sui suoi doppi avvitamenti al volteggio) e per Martina Rizzelli (sugli staggi), anch’esse alla ricerca della forma fisica ideale per puntare dritte alle Olimpiadi 2016.

La Leonessa può giocarsi anche la carta del talento Giorgia Villa che, dopo la prestazione stellare dell’esordio, ha faticato un po’ ad Ancona e ora vorrà certamente tornare a sbalordire. Lavinia Marongiu e Francesca Linari hanno dato sicurezza.

 

GAL LISSONE – Le brianzole sono seconde in classifica e c’è tanta attesa per vedere se Carlotta Ferlito sarà completamente della partita dopo la brutta botta patita a Jesolo: la tac ha dato esito negativo, il PalaLottomatica la vorrebbe sicuramente in pedana. La siciliana ha saltato la tappa di Ancona perché era impegnata all’American Cup dove ha conquistato un ottimo quinto posto, al PalaRossini è stata Elisa Meneghini a trascinare la Gal Lissone. La comasca fa ritorno in Serie A dopo l’opaca performance in Coppa del Mondo a Stoccarda con l’obiettivo di rifarsi: nell’ultimo appuntamento ha eseguito alla perfezione il teso avvitato alla trave, prima italiana con questa difficoltà G.

 

ARTISTICA 81 TRIESTE – Il sodalizio di Diego Pecar stava per beffare la Brixia Brescia ad Ancona ma si è dovuto accontentare del secondo posto per mezzo decimo di punti. Cinque centesimi che hanno relegato le giuliane alla piazza d’onore e al terzo posto in classifica in coabitazione con la Giglio Montevarchi.

Trieste può contare sul trio composto dalla Campionessa Italiana Tea Ugrin, dalla veterana Federica Macrì e dalla padrona di casa Giorgia Campana. Tre ginnaste in grado di ottenere punteggi rilevanti e di poter fare la differenza. Tea ha l’occasione per rimettersi in mostra dopo la buona prova del PalaRossini potendo sfoggiare tutta la sua eleganza tra corpo libero e trave, Giorgia nell’anno olimpico gareggerà per la prima volta nella sua città.

 

GIGLIO MONTEVARCHI – Terze a Rimini, quarte ad Ancona. Le toscane dividono la terza piazza in classifica generale con l’Artistica 81. Lara Mori ha dovuto saltare il Trofeo di Jesolo a causa di un risentimento fisico, attesissima accanto ad Alessia Leolini per una nuova magia.

PRO LISSONE – Occhi puntati su Enus Mariani chiamata a una super prestazione soprattutto alle sue parallele dopo gli errori di Jesolo e di Ancona. Sarà lei a trascinare il sodalizio brianzolo, puntando anche su una precisa trave e su un bel corpo libero, vista l’assenza di Martha Pihan che a Cottbus disputerà la penultima gara della carriera: la polacca ha dato il proprio addio alla ginnastica, rinunciando anche al Test Event e di conseguenza alle Olimpiadi.

 

FORZA E VIRTÙ 1892 NOVI LIGURE – Ottimo avvio di campionato per le piemontese che fanno della compattezza del collettivo la loro forza. A Rimini quarto posto grazie alla grande giornata di Desiree Carofiglio, ora chiamata a ripetersi dopo qualche errore di troppo tra Ancona e Jesolo. La guida è sempre Arianna Rocca.

WSA SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ad Ancona il sodalizio marchigiano ha ottenuto il miglior risultato della sua storia e ha mostrato di poter ambire a posizioni importanti grazie al talento delle esperte sorelle Mattoni e delle giovani Giommarini e Cocciolo. Riusciranno a ripetersi anche a Roma?

 

ESTATE 83 LOGRATO, OLOS GYM 2000 ROMA, GYMNASIUM TREVISO, FRATELLANZA SAVONESE – Stando alla situazione attuale di classifica e per quanto visto nelle precedenti tappe, sono le formazioni che lottano per non retrocedere. La Olos avrà il sostengo del proprio pubblico, Treviso deve riscattare il penultimo posto di Ancona, Savona è subito alle spalle, Lograto potrebbe mettersi al riparo da brutte sorprese.

POLISPORTIVA CASELLINA SCANDICCI – Ultima sia a Rimini che ad Ancona, si attende la riscossa per non dire immediatamente addio alla Serie A1.

 

Articoli correlati:

Serie A – Programma, orari, tv e diretta su OA della tappa di Roma: spettacolo al PalaLottomatica

Serie A – Prima storica volta a Roma! E’ l’artistica che sbarca nelle metropoli: dopo Milano, la Capitale

Serie A – A Roma l’Italia si muove verso Europei e Olimpiadi: le azzurre per lo show del PalaLottomatica

Serie A – Annunciate 10mila persone al PalaLottomatica: uno spot per le Olimpiadi Roma 2024?

Serie A – A Roma la prima mascotte della storia: FOTO e VIDEO di Romolo

 

Lascia un commento

Top