Ginnastica, Coppa del Mondo – Ruggito di Catalina Ponor: vittoria dopo 4 anni! Ok di Steingruber al libero

catalina-ponor.jpg

A Doha (Qatar) si sono disputate le ultime Finali di Specialità della seconda tappa della World Challenge Cup, il circuito di Coppa del Mondo riservato ai singoli attrezzi.

Di seguito cronaca, risultati e classifiche delle varie competizioni. Prossima tappa a Cottbus (Germania) dal 31 marzo al 3 aprile.

 

TRAVE – Il ritorno internazionale di Catalina Ponor si completa nel migliore dei modi. Dopo praticamente quattro anni fuori dalle pedane (aveva annunciato il ritiro dopo le Olimpiadi di Londra 2012), la Campionessa Olimpica di Atene 2004 si impone con un ottimo 14.650 (5.9 il D Score) proprio come in qualifica. La 28enne brilla soprattutto nella serie Onodi, flick smezzato, teso e nell’uscita in doppio carpio. Tra un mese la vedremo al Test Event: basterà per qualificarsi alle Olimpiadi 2016?

Alle sue spalle la brasiliana Thauany Lee De Araujo (14.150) e la portoghese Ana Filipa Martins (13.900). Cadute due superfavorite come Giulia Steingruber (13.250) e Vasiliki Millousi (13.450).

CORPO LIBERO (femminile) – Giulia Steingruber non delude all’amato corpo libero e sfodera un esercizio di pregevole fattura: 14.700 e secondo successo in questa tappa di Coppa del Mondo. Diana Bulimar si prende l’argento (14.125), l’ungherese Zsofia Kovas completa il podio (13.925).

 

VOLTEGGIO (maschile) – Successo a sorpresa del cinese Mingqi Huang (15.200) che sorprende l’australiano Christopher Remkes (14.950) e l’atteso brasiliano Diego Hypolito (14.900).

PARALLELE PARI – L’azero Oleg Stepko vince l’attesissima battaglia con il cubano Manrique Larduet: 15.825 a 15.775. Nuovo smacco per il vicecampione del Mondo all-around, il vietnamita Phuac Hung Pham completa il podio (15.350).

SBARRA – Medaglia d’oro per il giapponese Fuya Maeno (15.175) che prevale sul britannico Ashley Watson (15.050) e sul croato Marijo Moznik (14.850).

 

Lascia un commento

Top