Ginnastica, Coppa del Mondo – Le qualificate alle Finali di Doha: che rientro Ponor, Steingruber super, bomba Adlerteg

Giulia-Steingruber-Baku.jpg

A Doha (Qatar) giovedì riservato ai turni di qualificazione della seconda tappa della World Challenge Cup, la Coppa del Mondo riservata alle singole specialità. In pedana le attesissime Catalina Ponor e Giulia Steingruber che non hanno deluso le aspettative della vigilia.

Di seguito i responsi dei quattro attrezzi femminili, domani le Finali di volteggio e parallele asimmetriche mentre sabato spazio a trave e corpo libero.

 

VOLTEGGIO:

Dopo aver steccato nella Finale del Team Challenge di Stoccarda, Giulia Steingruber guarda nuovamente tutte dall’alto verso il basso sul suo attrezzo preferito (14.650). L’elvetica sarà accompagnata in Finale dalle slovene Teja Belak (14.250) e Tjasa Kysselef (13.625), dall’ungherese Zsofia Kovacs (14.075), dalla svedese Marcela Torres (14.050), dall’azera Marina Nekrasova (13.575), dalla greca Argyro Afrati (13.475) e dalla malese Yueh Tan Ing (13.450).

 

PARALLELE ASIMMETRICHE:

Che bordata di Jonna Adlerteg. La svedese stampa un sontuoso 15.000 ma a destare stupore è l’eccezionale D Score (6.6) esibita dall’ex vicecampionessa d’Europa. Netto distacco sulla forse brasiliana Rebeca Andrade (14.500). In Finale anche l’ungherese Zsofia Kovacs (14.350), la portoghese Filipa Martins (14.100), la rumena Diana Bulimar (13.650), le greche Vasiliki Millousi (13.600) e Argyro Afrati (13.450), la rumena Dora Vulcan (13.400).

 

TRAVE:

Il grande ritorno. Catalina Ponor, dopo tre anni d’assenza dalle pedane internazionali, si piazza subito al comando sull’attrezzo che l’ha incoronata Campionessa Olimpica ad Atene 2004. La rumena esegue un buon esercizio da 6.0 che la issa a quota 14.650 con un buon margine sull’altra stella Giulia Steingruber (14.250). In Finale anche la cinese Yawen Bai (14.200), la brasiliana Thauany Lee (14.200), la greca Vasiliki Millousi (13.900), la portoghese Filipa Martins (13.850), la cinese Huan Luo (13.700), l’ungherese Zsofia Kovacs (13.650).

 

CORPO LIBERO:

Catalina Ponor ha scelto di non esibirsi e così la vicecampionessa olimpica non ha duellato a distanza con Giulia Steingruber, ancora capace di un grande esercizio (14.700, 6.0 la nota di partenza). Distacchi importanti su tutte le avversarie che le faranno compagnia in Finale: la svizzera Ilaria Kaeslin (13.950), l’ungherese Zsofia Kovacs (13.850), la rumena Diana Bulimar (13.700), la cinese Chujun Xu (13.650), le greche Argyro Afrati (13.600) e Sarah Voss (13.550), la rumena Dora Vulcan (13.450).

Lascia un commento

Top