Ginnastica, Coppa del Mondo – Finali di Specialità: Steingruber e Adlerteg esultano a Doha

Giulia-Steingruber.jpg

A Doha (Qatar) si sono svolte le prime Finali di Specialità della seconda tappa della World Challenge Cup, il circuito di Coppa del Mondo riservato ai singoli attrezzi.

Di seguito tutti i risultati odierni. Domani si proseguirà con la seconda e ultima metà di gara (trave e corpo libero femminile; volteggio, parallele pari e sbarra maschile).

 

VOLTEGGIO (femminile) – Affermazione scontatissima di Giulia Steingruber che non ha problemi a imporsi con un buon 14.712. La Campionessa d’Europa all-around conquista il primo successo stagionale alla terza uscita in questo 2016 che l’ha vista rientrare dopo l’infortunio dei Mondiali.

L’elvetica precede le specialiste slovene Teja Belak (14.337) e Tjasa Kysselef (14.087) che batte di un soffio l’ungherese Zsofia Kovacs (14.075) e lla svedese Marcela Torres (14.000).

 

PARALLELE ASIMMETRICHE – Jonna Adlerteg senza limiti: dopo l’esercizio da 6.6 di D Score esibito in qualifica, la svedese già vicecampionessa d’Europa si ripete e sbaraglia la concorrenza con un perentorio 14.925. Nulla ha potuto la brasiliana Rebeca Andrade (14.250), ormai in grande forma dopo averla già vista al Trofeo di Jesolo. Completa il podio la portoghese Ana Filipa Martins (13.625).

 

CORPO LIBERO (maschile) – Successo dell’ex Campione del Mondo Diego Hypolito che deve sudare per avere ragione del sorprendente Rok Klavora. Il brasiliano prevale con 15.175, sconfiggendo lo sloveno (15.000) e il britannico Sam Olham (14.925).

CAVALLO CON MANIGLIE – Gran bordata dell’armeno Harutyun Merdinyan ormai diventato un big internazionale dall’alto del suo 15.675. Si devono inchinare dei grandi specialisti come il croato Robert Seligman (15.300), l’azero Oleg Stepko (15.000) e lo sloveno Saso Bertoncelj (15.000).

ANELLI – Il Campione del Mondo Eleftherios Petrounias deve faticare per avere la meglio su Vahagn Davtytan e Arthur Tovmasyan. Il greco si impone con 15.875 distaccando di un soffio i due armeni (15.800 e 15.775). Rimane giù dal podio Manrique Larduet, vicecampione del Mondo all-around (15.600).

 

Lascia un commento

Top