Gand-Wevelgem 2016: le pagelle. Vittoria da campione per Sagan, malissimo la Etixx

oa-logo-correlati.png

Altro giro, altra corsa, altro spettacolo. Dopo Harelbeke, il giorno della domenica di Pasqua è la volta della Gand-Wevelgem. Chi poteva vincere se non il campione del mondo Peter Sagan? Andiamo a rivivere la prova dei corridori con le pagelle.

Peter Sagan, voto 9: questa volta non si fa sorprendere. Finalmente corre da campione qual è, e si aggiudica la prima corsa da quando è in maglia iridata. Tantissimi piazzamenti ma mai un successo nel dopo Richmond, in Belgio si sblocca con una volata quasi perfetta, lasciando dietro i compagni di fuga. Ha una gamba straripante: dopo l’attacco di venerdì con Kwiatkowski, anche oggi sui muri se ne va con Vanmarcke e Cancellara, non soffrendo neanche un po’ lo sforzo. E’ il grande favorito per domenica al Fiandre.

Sep Vanmarcke, voto 8: la sua Lotto NL Jumbo lavora praticamente tutto il giorno per lui, nonostante il percorso non fosse del tutto ideale, ma fa bene. Il belga è in giornata sì e riesce a portarsi all’attacco sul Kemmelberg: purtroppo per lui si porta dietro un fenomeno come Sagan e, dunque, deve accontentarsi del secondo posto. Comunque prova di forza in vista di Fiandre e Roubaix.

Viacheslav Kuznetsov, voto 8: la sorpresa odierna. Il russo della Katusha si fa trovare pronto nel punto giusto al momento giusto: attacca a 50 dall’arrivo in solitaria, guadagna un minuto e viene ripreso dai 3 contrattaccanti sul Kemmelberg. Ne ha per rimanere con loro e cogliere uno dei più importanti piazzamenti della carriera.

Fabian Cancellara, voto 7+: anche oggi ci si mette la sfortuna, con una foratura. Rientra senza problemi in gruppo e ne ha anche per attaccare. Nel momento della volata però si spegne la lampadina, e chiude in quarta posizione, ultimo tra i battistrada. Si rifarà in una delle prossime domeniche?

Etixx Quick-Step, voto 5: ancora una volta si fanno trovare impreparati. Errore di tattica o mancavano le energie? Non si sa. Ma una compagine del genere, creata appositamente per le corse di questo tipo, non può farsi sorprendere due volte consecutivamente e accontentarsi di un piazzamento fuori dal podio. Ci provano, come venerdì ad Harelbeke, in un secondo momento ad inseguire i fuggitivi, ma invano.

Italiani in corsa, voto 6,5: bene, ma si poteva fare meglio. Il migliore è un ottimo Jacopo Guarnieri, sempre attento nelle prime posizioni nonostante l’assenza di Kristoff, che si piazza in ottava posizione. Prova positiva anche per Trentin, Nizzolo e Oss: gli azzurri ci provano a 70 dall’arrivo, ma purtroppo Dimension Data e Lotto NL Jumbo hanno altri piani e li vanno a riprendere. Con un po’ di fortuna in più il loro tentativo sarebbe potuto arrivare lontano.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

 

Foto: FB Peter Sagan

Lascia un commento

Top