Gand-Wevelgem 2016: la morte di Antoine Demoitiè sarebbe una tragica fatalità

CctcPcwXIAAZCmO1.jpg

La vittoria del campione del mondo Peter Sagan alla Gand-Wevelgem 2016, come ormai tutti sappiamo, ha un sapore amaro per la tragica scomparsa del corridore belga Antoine Demoitiè, caduto dopo 150 chilometri di corsa dei 240 previsti. Secondo quanto viene riportato dal portale velonews.competitor.com una prima ricostruzione dei fatti è del giornalista Sebastian Timmerman, dell’emittente Nos, e testimone oculare che ha parlato di tragica fatalità: “Demoitiè è caduto insieme ad altri corridori. Una moto ufficiale che stava seguendo il gruppo ha cercato di evitarli ma senza riuscirci. Il motociclista è caduto e il motore è finito addosso al corridore belga. Il pilota era molto esperto, dopo la corsa è arrivato nella tenda dove stavo lavorando, era molto turbato e mi ha chiesto se avevo notizie del corridore”. La versione è stata confermata anche dall’ufficio stampa della squadra di Demoitiè, la Wanty Groupe Gobert: “Non è un caso come quelli in cui sono rimasti coinvolti Sagan o Broeckx. L’uomo ha cercato di frenare ed è caduto addosso a Demoitiè”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: profilo Twitter Antoine Demoitiè

 

Lascia un commento

Top