F1, Test Barcellona-2 2016: Kimi Raikkonen 1° e Ferrari più vicina a Mercedes sul passo gara

Raikkonen-Ferrari-Foto-Cattagni-2.jpg

La penultima giornata della seconda sessione di test 2016 per le vetture di F1 sul tracciato del Montmelò (Barcellona) ha messo in luce una Ferrari in grande spolvero sia in configurazione da qualifica che sulla durata. Dopo un ritardo in mattinata, per un surriscaldamento di alcune componenti del motore, la SF16-H è andata in pista sperimentando il sistema Halo di protezione del pilota. Si tratta di una triangolazione in fibra di carbonio, in fase di prototipo molto avanzato, che però limita in parte la visuale del driver essendo fissato sull’abitacolo. Per questo la FIA ha chiesto a Raikkonen di verificare in pista il suo possibile utilizzo, in ottica 2017.

raikkonen

Dopo questa prova, Kimi è tornato sul tracciato mettendo insieme un filotto di tornate interessanti con gomme medie, con migliore riscontro 1’24″770 abbassando la prestazione di lunedì di 1’24″836. Un crono che lo avvicina ai tempi del suo compagno di squadra Sebastian Vettel che nel 24 ore fa aveva stampato un ottimo 1’24″611. Il lavoro del finlandese e della Rossa è poi proseguito alla ricerca di dati con le altre tipologie di gomme sempre nel corso della mattinata. Con le soft Kimi ha incantato stabilendo il miglior riferimento cronometrico di tutti i giorni di prove in Spagna grazie ad uno straordinario 1’23″009, più veloce anche del tempo di Nico Rosberg, stabilito ad inizio settimana. Un risultato che l’ha portato in vetta alla graduatoria giornaliera, consolidata poi dal 1’22″765 ottenuto con le ultrasoft. Nel pomeriggio la Ferrari si è dedicata alle prove sul long run e le risposte del cronometro sono state decisamente positive. Una successione di giri attorno al 1’28/1″29 sia con le mescole medie che con le hard hanno dato ulteriori conferme sulla bontà del pacchetto e la velocità raggiunta nonché un’affidabilità in crescendo: 136 i giri coperti dalla Rossa.

Domanda: e la Mercedes? Il Team di Stoccarda, per il programma odierno, ha sfruttato il lavoro di entrambi i piloti: Nico Rosberg fino ad ora di pranzo e Lewis Hamilton nel pomeriggio. Le risposte della W07 Hybrid sono state decisamente positive. Nico è stato molto rapido con gli pneumatici medi (1’24″126 di 6 decimi più veloce del miglior tempo della Ferrari di Kimi) mettendo in mostra come al solito una costanza di rendimento invidiabile fatta di 81 tornate. Come detto, dopo essersi rifocillati, è entrato in scena Hamilton che ha lavorato molto sulla durata segnando un eccellente 1’26″488 con gomme medie (undicesimo posto nel giorno 3) e 63 giri completati. Valutando le simulazioni gara si può dire che tra Mercedes e Ferrari c’è grande equilibrio con la SF16-H meno aggressiva sugli pneumatici, permettendo un consumo più omogeneo, mentre la monoposto tedesca più prestazionale. Si parla di sensazioni perchè le risposte del cronometro, nel corso di queste prove, sono ambigue.

Per quanto concerne il resto del Circus, alle spalle di Raikkonen troviamo un ottimo Felipe Massa su Williams (1’23″193 gomme ultrasoft) e la Force India di Nico Hulkemberg (1’23″251 mescole super morbide). Sorprende nuovamente la Toro Rosso di Max Verstappen che spinta dal power unit ferrari ha mostrato ottime qualità velocistiche (quarto crono 1’23″382 pneumatici ultrasoft)  nonchè una buona affidabilità. Ben 159 le tornate compiute dall’olandese. In miglioramento, almeno sul piano della resistenza meccanica, la Mclaren di Fernando Alonso, settimo in graduatoria in 1’24″870 (gomme ultrasoft) che quest’oggi ha messo insieme più di 100 giri accumulando informazioni utili per il team. Certo la simulazione gara di ben 3/4 secondi rispetto a Ferrari e Mercedes fa pensare che a Woking hanno ancora molto da lavorare. A chiosa giornata da dimenticare per Romain Grosjean in ben 3 occasioni finito fuori pista e autore del 12esimo tempo in 1’27″196 con la sua Haas.

ORDINE DEI TEMPI DAY 3

Pos. N. Pilota Team Distacco Tempo Giri
1 07 Kimi Raikkonen Ferrari 1’22″765 136
2 19 Felipe Massa Williams +00″428 1’23″193 119
3 27 Nico Hulkenberg Force India +00″486 1’23″251 137
4 33 Max Verstappen Toro Rosso +00″617 1’23″382 159
5 06 Nico Rosberg Mercedes +01″361 1’24″126 81
6 12 Felipe Nasr Sauber +01″995 1’24″760 116
7 14 Fernando Alonso McLaren +02″105 1’24″870 118
8 94 Pascal Wehrlein Manor +02″336 1’25″101 34
9 26 Daniil Kvyat Red Bull +02″376 1’25″141 121
10 30 Jolyon Palmer Renault +03″459 1’26″224 98
11 44 Lewis Hamilton Mercedes +03″723 1’26″488 63

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top