F1, la classifica dei piloti più ricchi. Quanto guadagnano i top drivers del Circus?

Hamilton-Mercedes-Mtc-FOTOCATTAGNI.jpg

C’è una graduatoria che si può stilare ancor prima che piloti e costruttori comincino a racimolare punti su punti nelle rispettive classifiche iridate: quella dei guadagni. Abbiamo virtualmente sbirciato nei conti correnti dei piloti della F1 e non sono mancate né le sorprese né le sfumature di invidia per stipendi che gran parte di noi comuni mortali non riuscirebbe a pareggiare nemmeno vivendo… n volte… Questa missione di spionaggio non è stata semplice, dal momento che ogni driver ha degli extra-benefit particolari legati alle vittorie ed agli obiettivi raggiunti. Partendo dal più “povero”, ecco la top ten dei meglio retribuiti piloti che parteciperanno al Mondiale 2016 di F1.

Valtteri Bottas. Il finlandese della Williams intasca 3 milioni di euro annui per guidare nel miglior modo possibile la monoposto della scuderia britannica. In più di un’occasione avvicinato alla Ferrari, Bottas è rimasto al soldo di Old Frankie. Triplicando il suo stipendio rispetto al 2015…

Nico Hulkenberg. Il pilota della Force India ha un contratto di 3,6 milioni di euro annui, centesimo più centesimo meno. La scuderia si aspetta molto da lui in questa stagione, nel frattempo il tedesco aspetta “in carrozza” il suo bel bonifico mensile di circa trecentomila euri…

Felipe Massa. Dopo la firma sul contratto con la Williams nel 2014, il brasiliano con sangue apulo ha mantenuto le stesse cifre anche nel 2015; la sua retribuzione annua si aggira attorno ai 4 milioni di euro. L’ex ferrarista sarà in scadenza di contratto a fine anno, quindi avrà bisogno di risultati positivi, se vorrà continuare l’avventura in Williams. E a guadagnare certe somme, a 35 anni…

Daniel Ricciardo. Il simpaticissimo (forse lo saremmo tutti un po’ di più, con certi guadagni!) pilota della Red Bull ha beneficiato di un adeguamento del contratto ed ora percepisce 5 milioni di euro a stagione. Il suo 2015 non è stato esaltante e la scuderia dei bibitari si aspetta molto dal suo pilota di punta in questa nuova stagione sportiva. Anche lui da ingegneri, tecnici e scienziati vari…

Kimi Raikkonen. Era in scadenza di contratto a fine 2015 ma la Ferrari ha deciso di prolungarglielo fino al termine del 2016. Il finlandese si è ridotto sensibilmente l’ingaggio e quest’anno incasserà “solo” 6,4 milioni di euro, pare però che sia uno dei piloti più ricchi in assoluto poiché molto bravo ad investire i suoi guadagni. Encomiabile… Dovesse raggiungere traguardi importanti, però, i tesorieri di Maranello provvederebbero a riaumentargli notevolmente la paga (i bonus sono già stati messi nero su bianco): rivisitazione in chiave sportivo-finanziaria del principio dei vasi comunicanti. Speriamo, nei traguardi importanti…

Jenson Button. Sembrava avesse finito di correre in Formula 1 dopo il tremendo 2015 della sua scuderia. Poi, come un raggio di sole a cielo coperto, la chiamata di Ron Dennis ad offrirgli un rinnovo annuale con la McLaren. Alla modica cifra di…circa 10,6 milioni di euro! Largo ai giovani? Macché, largo sempre ai supermilionari “cronici”…

Nico Rosberg. Vice-Campione del Mondo 2014 e 2015, parte giù dal podio dei “Paperoni” della Formula 1 in questa stagione. Il tedesco guadagna 16,8 milioni di euro a stagione con la Mercedes. Il pilota delle Frecce d’Argento vuole fortemente fermare la corsa di Hamilton verso il titolo iridato. E magari avvicinarsi all’ingombrante team mate anche nella classifica dei guadagni.

Sebastian Vettel. Il tedesco più amato dagli italiani ha “in vigore” un contratto di circa 27,5 milioni di euro all’anno, esclusi i possibili bonus che scatterebbero al conseguimento di risultati importanti. Cifra decisamente superiore rispetto a quanto percepiva in Red Bull, come decisamente superiori sono il prestigio e il calore che l’universo Rosso può garantirgli. Aspettando (almeno) un finale di stagione simile ai quattro vissuti con la scuderia anglo-austriaca…

Fernando Alonso. Sorpresa! Il trentaquattrenne di Oviedo è ancora sul podio dei piloti più ricchi della Formula 1; pensate, la disperata – agonisticamente parlando – McLaren gli garantisce la bellezza di 36 milioni di euro annui! Ah, ma i bonus sono già inclusi… Punti ottenuti nel Mondiale – Soldi accreditati sul suo conto corrente: due grandezze inversamente proporzionali per Nando il lagnone…

Lewis Hamilton. Non c’è classifica che il britannico non riesca a vincere. Lewis ha firmato il “contratto della vita” con la Mercedes, infatti, il suo prolungamento fino al 2018 gli consentirà di incamerare quasi 170 milioni di euro complessivi, vale a dire circa 56 milioni a stagione, per tre anni. Sarà anche un viveur internazionale con le mani paragonabili ad uno scolapasta, ma per dilapidare tutta questa grana ci vuole tanta tanta fantasia…

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top