F1, GP Australia 2016: programma, orari e tv

Vettel-2016-Barcelona-34-Foto-Cattagni.jpg

20 anni sono passati da quando il Mondiale di F1, sul circuito dell’Albert Park di Melbourne, ha il suo principio (fatta eccezione per il 2006 e 2010). Un inizio caratterizzato da incertezze e sorprese, nascoste dietro le insidiose trappole del cittadino australiano. Un GP che ha spesso premiato i campioni, con Michael Schumacher capofila di questa speciale graduatoria con 4 successi. Che cosa accadrà quest’anno? Riuscirà la Ferrari ad essere davvero così vicina all’invincibile Mercedes? Saranno solo questi due team a giocarsi la gara ed il Mondiale? Come al solito, il round 1 della stagione è accompagnato da tanti interrogativi a cui, poco alla volta, sapremo dare delle risposte. I ragionamenti, pertanto, sono fondati su sensazioni quasi subodorando quello che circonda il Circus, per prevedere i futuri sviluppi della contesa in pista. Ebbene, la novità certa sarà il format di qualifiche, ulteriore variante introdotta da poco dal cosiddetto Strategy Group che ha avuto forti opposizioni da alcuni piloti, tra i quali Sebastian Vettel. Un cambiamento importante che ha le seguenti caratteristiche: 

  • Il Q1 durerà in totale 16‘. Dopo che saranno passati esattamente 7’ dall’inizio della sessione, il pilota che ha fatto segnare la prestazione più lenta verrà automaticamente eliminato. A quel punto inizia un vero e proprio sistema “Knockout” perché, successivamente, ogni 90″ resterà escluso il driver con il tempo più alto fino alla bandiera a scacchi. Al termine della Q1 usciranno di scena 7 monoposto, mentre le restanti 15 saranno qualificate alla Q2.
  • Il Q2 durerà complessivamente 15′ e si svilupperà similmente alla fase precedente. Dopo 6′ dall’inizio chi risulterà più lento sarà irrimediabilmente fuori dai giochi. Dopo di che ogni 90′ fino alla chiusura della sessione sarà out la vettura con il peggior crono. Alla Q3 accederanno quindi otto piloti, mentre gli altri sette finiranno le qualifiche anzitempo.
  • Il Q3 durerà 14′ e dopo cinque ci sarà la prima eliminazione. Si replica lo stesso meccanismo ogni 90″, con due driver che si giocheranno la pole in un duello lungo un minuto e mezzo.

Le perplessità restano perchè potrebbe essere premiato il pacchetto non necessariamente più veloce del lotto, un’antitesi del concetto di competizione in F1. Un modo per creare confusione e fare spettacolo che non convince ma, nello stesso tempo, incuriosisce nel verificare come i team sapranno adattarsi ai mutamenti. Condizione che potrebbe essere ulteriormente caotica se dovesse esserci la pioggia. Non ci resta che presentarvi il programma del weekend australiano live su SKY Sport F1 HD ed in differita sui canali Rai con gli orari italiani per un Mondiale che potrebbe presentarci una situazione del genere:

VENERDI’ 18 MARZO

Prove Libere 1 ore 02:30-04:00 Diretta Esclusiva Sky Sport F1 HD e Differita Rai Sport 1 ore 08:30

Prove Libere 2 ore 06:30-08:00 Diretta Esclusiva Sky Sport F1 HD e Differita Rai Sport 1 ore 11:00

 

SABATO 19 MARZO

Prove Libere 3 ore 04:00-05:00 Diretta Esclusiva Sky Sport F1 e Differita Rai Sport 1 ore 08:30

Qualifiche ore 07:00-08:00 Diretta Esclusiva Sky Sport F1 e Differita Rai 2 ore 13:45

 

DOMENICA 20 MARZO

Gara ore 06:00 – 58 giri – 307.574 km – Diretta Esclusiva Sky Sport F1 e Differita Rai 1 ore 14:00

Lascia un commento

Top